Asilo nido, potenziamento personale comunale, sicurezza e riqualificazione. Il bilancio di Vittorino Smaltino

/ Autore:

Politica


Qualche giorno fa il vicensindaco di Locorotondo Vittorino Smaltino  con delega al “Personale, Patrimonio, Politiche per il Lavoro, Area Metropolitana, Artigianato, Industria, Unione dei Comuni” ha voluto fare  il punto della situazione sul suo operato e sugli  obiettivi raggiunti durante il 2017.
“Importantissimo e per niente scontato come risultato- ha commentato Smaltino-  è stato il recupero di un finanziamento regionale, relativo all’asilo nido, a favore del nostro Comune dopo che lo stesso era stato chiamato a restituire dal proprio bilancio € 540.000,00 per colpa del nefasto contenzioso che aveva portato il nostro Comune a perdere l’originario finanziamento. Anche questa volta, la solita e disinteressata disponibilità del consigliere regionale Donato Pentassuglia, ha consentito, con il mio lavoro, di seguire e recuperare con la stessa Regione un nuovo finanziamento di € 696.000,00 che permetterà di completare l’asilo nido e metterlo finalmente a disposizione della comunità locorotondese. Questo è l’ennesimo risultato concreto della sinergia istituzionale che guarda alle soluzioni dei problemi senza essere di parte”.
“A tutto questo – continua Smaltino- voglio anche ricordare che a differenza di chi parla e dice cosa gli altri devono fare, confermando lo spirito di servizio per la nostra comunità e rinunciando all’indennità di carica, è stato possibile, utilizzando tali risorse, realizzare alcune opere a favore della comunità locorotondese: il “tappeto antiscivolo” nel piazzale antistante il plesso superiore della scuola dell’Infanzia di Via Cinquenoci, dove negli anni passati, ha visto cadere, per il pavimento scivoloso, tanti piccoli studenti e genitori. La seconda opera è quella, che vedrà la cantierizzazione tra qualche giorno, dell’abbattimento delle barriere architettoniche in Via Fasano, con la realizzazione di rampe per l’eliminazione di vari salti di quota, al fine di sopprimere tutte quelle situazioni che possano rappresentare un ostacolo alla libera circolazione dei cittadini e soprattutto dei diversamente abili”.
Altro obiettivo raggiunto secondo sempre Smaltino  è  stato il potenziamento del  personale comunale, che dopo diversi anni, è stata aumentata: “di ben tre unità ovvero del Comandante della Polizia locale dr.ssa Vita Pepe (proveniente dal comune di Latiano), dell’Istruttore Direttivo Contabile dr.ssa Antonia Marchionne (proveniente dal comune di Martina Franca) e del Funzionario Capo settore Lavori Pubblici ing. Antonio Lillo (proveniente dalla Città Metropolitana di Bari). E’ l’inizio, quindi, di un percorso che servirà a dare maggiore linfa e vitalità alla macchina amministrativa che ha visto in questi anni, una riduzione di risorse umane impegnate con conseguenti sacrifici da parte dei dipendenti in servizio, tutte dotate di alta professionalità, per portare avanti i progetti dell’Amministrazione e raggiungere, comunque, ottimi risultati”.
Inoltre – conclude sempre il Vice sindaco- “Locorotondo è risultata beneficiaria, di ben due finanziamenti: il primo, “Periferie AperteAgorà Sicure” di € 449.000, che prevede la riqualificazione di due aree del paese:

a) Via Difesa, con l’installazione di un impianto di videosorveglianza delle aree esterne del PIRP, il rifacimento di tratti di viabilità carrabile e pedonale, l’installazione di un sistema di illuminazione a basso consumo energetico, nonché l’allestimento di un area a verde attrezzata;

b) il Parco Urbano di Via Nardelli che a partire dal Sottovilla sarà dotato di tappeto erboso sui terrazzamenti, con montaggio di sedute, una azione di manutenzione e riqualificazione del verde, la realizzazione del sistema di irrigazione, il recupero e potenziamento del sistema di illuminazione e l’installazione di un sistema di videosorveglianza. L’intervento sarà esteso anche al fronte interno della Villa comunale, con la sostituzione della ringhiera metallica esistente. Lo stesso prevede anche la sistemazione dei percorsi pedonali a margine di Via Nardelli, con un adeguamento del marciapiede e la realizzazione di sedute sul fronte verso la Valle d’Itria.

Il secondo progetto invece è quello relativo alla videosorveglianza. La crescente domanda di sicurezza manifestata dai cittadini, la possibilità di garantire una migliore qualità della vita dei singoli e della collettività sono gli obbiettivi che l’Amministrazione Comunale ha cercato di perseguire con i mezzi a disposizione. La proposta presentata, all’interno del percorso programmatico di pianificazione strategica di area metropolitana, finalizzata alla Innovazione della Pubblica Amministrazione e Smart Cities, è stata accolta e finanziata per un importo complessivo di € 600.000,00. Il progetto affronta la complessità della gestione del territorio, dell’ambiente, della mobilità e della sicurezza, incidendo sulla qualità complessiva della vita, attingendo alle tecnologie informatiche e della comunicazione. Nel rispetto ed a tutela degli interessi della collettività, una serie di telecamere, pannelli elettronici e sensori, saranno distribuiti nell’area urbana e rurale, creando un sistema pubblico di interconnessione con dispositivi di rilevamento, segnalazione, acquisizione di immagini, controllo e comunicazione. La gestione integrata del sistema informativo garantirà il monitoraggio e la governance del territorio attraverso la videosorveglianza delle reti di comunicazione, dei luoghi sensibili, delle aree potenzialmente a rischio e dei siti dove è maggiormente sentita l’esigenza della sicurezza e del rispetto del bene pubblico”.


commenti

E tu cosa ne pensi?