Antonio Rotelli, militante per i diritti civili, candidato nella lista di Liberi e Uguali nel collegio uninominale di Martina Franca

/ Autore:

Elezioni Amministrative 2017, Politica



Antonio Rotelli, nato a Taranto nel 1975, avvocato e fondatore nel 2007 dell’Associazione Avvocatura per i Diritti LGBTI – Rete Lenford, sarà candidato nel collegio uninominale di Martina Franca nella lista di Liberi e Uguali con Pietro Grasso Presidente.

Lo stesso Rotelli ha voluto ufficializzare la sua candidatura con un post sul suo profilo facebook: “Ho atteso che fosse ufficiale – scrive il candidato Rotelli – per annunciare la mia candidatura alla Camera dei deputati nel collegio uninominale di Martina Franca – la mia terra di origine – nella lista di Liberi e Uguali con Pietro Grasso Presidente. Molte amiche e amici, compagne e compagni di tante battaglie mi hanno chiesto di continuare con altre modalità l’impegno sociale, politico e professionale svolto in questi anni accanto alle persone che hanno meno diritti.

Conosco – per esserci nato e cresciuto – quale energia e entusiasmo sanno mobilitare i miei concittadini. Così come conosco le esigenze di un territorio che amo e che spero di contribuire a rendere più ricco portando le sue istanze in Parlamento. Vorrei essere questo: la voce di chi non ha voce in questa mia amata terra. Vorrei essere il rappresentante di ogni cittadina e di ogni cittadino che insieme a me farà questa campagna elettorale. La mia forza è sapere che ci si deve mettere con convinzione a servizio della collettività.

Laureato in giurisprudenza all’Università degli Studi di Ferrara nel 2000 con una tesi in diritto costituzionale intitolata “Il matrimonio tra persone dello stesso sesso e la capacità genitoriale”.

Dal 2003 è avvocato e, dal 2008, dopo un corso presso l’Istituto per la Documentazione e gli Studi Legislativi di Roma, è consulente in materia legistica e parlamentare. Ha vissuto a Ferrara e Roma dove ha collaborato come consulente in matera giuridica per l’onorevole Franco Grillini. Attualmente vive e lavora come avvocato a Massafra. Attivista omosessuale dal 1999, ha fondato il circolo Arcigay di Ferrara ed è stato responsabile nazionale dell’ufficio legislativo di Arcigay dal 2004 al 2007.

Nel 2007, come detto, ha fondato insieme agli avvocati Saveria Ricci e Francesco Bilotta dell’Associazione Avvocatura per i Diritti LGBTI – Rete Lenford con lo scopo d’informare e diffondere la cultura del rispetto dei diritti delle persone omosessuali tra gli operatori del diritto. Dal giugno 2009 al novembre 2014 ha rivestito il ruolo di presidente dell’associazione. Dopo l’ufficializzazione della sua candidatura ha deciso di lasciare l’associazione che ha fondato per tutelarne l’immagine apartitica, come da lui stesso spiegato: “Da oggi non sarò più aderente all’associazione. È una rinuncia che mi costa molto, per me è importante tutelare l’apartiticità dell’associazione che dieci anni fa ho co-fondato“.

 

 

 

E ora prima di cominciare questa avventura voglio salutare tutte le colleghe e i colleghi di Rete Lenford.
Da oggi non sarò più aderente all’associazione. È una rinuncia che mi costa molto, ma – pur non avendo da tempo cariche sociali- per me è importante tutelare l’apartiticità dell’associazione che dieci anni fa ho co-fondato.


commenti

E tu cosa ne pensi?