Avvistato un grosso felide nelle campagne del brindisino. La Forestale sulle tracce di una presunta “pantera”

/ Autore:

Società


I Carabinieri Forestali sono sulle tracce di un grosso felide avvistato nelle campagne del brindisino dopo il presunto avvistamento avvenuto nelle scorse ore in località “Coccole” a Torre Santa Susanna in direzione Mesagne. Le ricerche proseguono su tutto il territorio provinciale con il supporto del servizio veterinario dell’A.S.L. di Brindisi.

Le verifiche esperite finalizzate ad accertare l’eventuale scomparsa di felidi dallo zoo Safari di Fasano hanno dato esito negativo. Non risulta altresì registrata la detenzione di alcun grande felide in tutta la regione Puglia nell’apposito registro CITES. Le ricerche finalizzate al rintraccio dell’animale, si avvalgono anche dell’ausilio di un elicottero del 6° Elinucleo Carabinieri di Bari.I

I Carabinieri raccomandano vivamente a tutta la popolazione, in caso di nuovi avvistamenti:

  • di procedere in sicurezza;
  • di contattare tempestivamente il numero 112 di pronto intervento;
  • di non avvicinarsi assolutamente;
  • di scattare una fotografia qualora le condizioni lo permettano, rimanendo comunque in sicurezza;
  • di recarsi quanto prima presso un Comando dell’Arma dei Carabinieri per dettagliare le modalità di avvistamento.

Al momento non si registrano altri presunti avvistamenti. Si ritiene opportuno precisare che, le orme trovate nelle adiacenze dei punti ove sono stati uccisi i cani non appaiono compatibili con quelle di un “presunto” grosso felide. In assenza di ulteriori elementi obiettivi riguardo il presunto avvistamento, si invita la popolazione a mantenere il giusto equilibrio senza inutili allarmismi.

Torna la fobia della pantera, dell’immancabile pantera nera scappata da chissà quale villa. Questo almeno fino a quando non scopriremo che dietro al famoso felide si nasconde in realtà un gatto nero.

 

 


commenti

E tu cosa ne pensi?