Pasquale Brescia non c’è più. Un altro pezzo della memoria di Martina Franca che scompare (per un’aiuola scoperta)

/ Autore:

Cronaca


Pasquale Brescia è inciampato in una aiuola senza albero e non coperta in via Bellini e ha sbattuto la testa. L’incidente gli ha provocato un ematoma che si è rilevato fatale. È morto oggi, all’una e trenta, all’ospedale Ss. Annunziata, dove era stato trasportato d’urgenza, perché le sue condizioni si sono subito rivelate critiche, come ha riportato Noinotizie.it. Pasquale Brescia, maestro d’ascia, falegname, ebanista, aveva 81 anni, era Cavaliere del Lavoro ed era stato premiato a ottobre scorso dalla Fondazione Nuove Proposte.

L’aiuola scoperta in via Bellini era una delle tante lasciate vuote dopo il taglio degli alberi, effettuato qualche tempo fa per un motivo che stiamo verificando ma che potrebbe dipendere dal fatto che sporcavano. Dopo il taglio su tutta l’extramurale, molte buche (sicuramente quelle in via Donizetti) sono rimaste vuote. Oggi invece sono state coperte da sabbia e ghiaia (come è dimostrato dalle foto qui sotto).

Pasquale Brescia, decano dei maestri d’ascia di Martina Franca, è un altro pezzo di memoria storica che se ne va, dopo Annetta Fumarola e Vito Serio Salvasodd.

I funerale di Pasquale Brescia saranno sabato 10 marzo alle 15.30 presso la Chiesa del Carmine.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?