Concussione e appalti. Prescritti i reati per Nessa & co. Assolto Simeone

/ Autore:

Cronaca, Politica



Prescritti i reati di cui era accusato l’ex senatore forzista Lino Nessa per la vicenda Itacasa e CLC. La Corte d’Appello di Lecce ha emesso il 9 marzo scorso la sentenza, assolvendo anche Giovanni Simeone. Era stato il Procuratore Generale a rivolgersi ai giudici dell’Appello. Ecco cosa scrivono i giudici:

  • assolve Simeone Giovanni dai reati di cui ai capi B), C) della rubrica per non aver commesso il fatto e da quello di cui al capo C) perché il fatto non sussite;
  • dichiara di non doversi procedere nei confronti di Nessa Pasquale in ordine al reato di cui al capo A) della rubrica, come ritenuto in sentenza, perché estinto per intervenuta prescrizione e conferma le statuizioni civili emesse nei suoi confronti ad eccezione di quelle in favore della CLC srl di cui dispone l’eliminazione

Secondo quanto riportato da Noinotizie, la prescrizione sarebbe avvenuta anche per l’ex sindaco Leonardo Conserva.

La vicenda risale al 2003: l’Itacasa srl chiede una concessione edilizia per poter costruire, precisamente in via Taranto 57.  Si trattava di una maxilottizzazione, appartamenti ma anche locali commerciali. Nessa, secondo il giudice del Tribunale di Taranto, si sarebbe prodigato nel accorciare i tempi per la concessione, previo pagamento di una tangente di 100.000 euro. Per questa vicenda il gip Ciro Fiore chiese la custodia cautelare per Nessa, all’epoca senatore, e per questo si dovette pronunciare la Giunta delle Elezioni e dell’Immunità parlamentare, nei cui documenti è possibile conoscere i particolari della vicenda.


commenti

E tu cosa ne pensi?