Addio Don Antonio Rosato. Locorotondo piange il caro sacerdote  

/ Autore:

Società


È scomparso questa notte don Antonio Rosato all’età di 82 anni.

Nato proprio nella nostra città nel 1936 e ordinato sacerdote  il 17 marzo del 1963  è stato una delle guide spirituali di tanti giovani di Locorotondo.

Dopo aver retto la chiesa Madre di San Giorgio Martire è stato trasferito prima a Santa Maria della Vittoria a San Vito dei Normanni (dall’ottobre del 1966 al 2007), nominato in seguito cappellano di sua Santità e poi sempre nella stessa città è diventato arciprete emerito e rettore della Chiesa di Santa Maria degli Angeli.
Di lui resta in città il dolce ricordo e le sue opere in vernacolo sia in prosa e sia in poesia, una tradizione questa ripresa proprio da suo fratello Don Peppino Rosato.

Pare venga tutt’oggi conservato un manoscritto di una sua opera teatrale, mai pubblicata,  sempre in dialetto locorotondese intitolata “Semosest” (espressione ancora utilizzata per indicare la perdita di pensieri lucidi).

Con lui  se ne va un pezzo della nostra storia che sicuramente vivrà per sempre nel ricordo di chi ha avuto la fortuna di incontrarlo.

Domani mattina il feretro sarà portato alle 9:00  in Chiesa, i funerali invece, sono previsti martedì pomeriggio alle 15:30.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?