Partecipazione: l’ex consigliere Leggieri ricorda che il consiglio comunale l’aveva già approvato

/ Autore:

Politica



L’ex consigliere comunale Aldo Leggieri ha voluto, con un comunicato stampa, ricordare all’attuale amministrazione che alcune delle proposte sbandierate in questi giorni erano già state valutate e approvate dal vecchio consiglio. Leggieri: “È tempo della partecipazione e nell’attuare la volontà del Consiglio comunale.” Di seguito il comunicato stampa dell’ex consigliere.

Ho letto con molta attenzione il comunicato stampa di giorni fa circa le iniziative che l’assessorato alla Partecipazione intende perseguire per il futuro, circa il coinvolgimento dei cittadini alle scelte e ai processi decisionali. L’intento è meritorio e può essere condivisile.
Ma lo può essere ancora di più, nei fatti e nel lavoro, se le istituzioni attualmente in carica, con coerenza, linearità e rispetto della volontà della comunità, mettessero in campo e applicassero quelle decisioni che attraverso atti pubblici di indirizzo, il Consiglio comunale, nelle sedute del 23/09/2014 delibera n.101 e del 22/10/2015 delibera n.116 votò all’unanimità per la realizzazione del “bilancio sociale partecipato”, e “la collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani/baratto amministrativo”.

Due provvedimenti fondamentali per la città, in nome della trasparenza, della buona gestione della cosa pubblica e della vera democrazia partecipativa e plurale. Se la democrazia, le idee, l’impegno in politica hanno ancora un valore e un senso, è chiaro come il sole e il cielo di primavera che gli organismi di Giunta, e quindi l’esecutivo, (ma anche i Consiglieri attuali e coloro che votarono) attuinino ciò che il Consiglio comunale elaborò, indirizzò e deliberò a Palazzo Ducale a suo tempo. Ecco il tempo e il paese reale della partecipazione.
Allego una copia degli atti, come promemoria.


commenti

E tu cosa ne pensi?