Xylella. Perrini: “In Valle d’Itria situazione allarmante. La Regione intervenga presto”

/ Autore:

Cronaca



Dopo la notizia dell’intensificazione dei controlli dei Carabinieri in Valle d’Itria e in generale nelle province di Bari, Taranto e Brindisi dopo l’allargamento della contaminazione da xylella, il Consigliere regionale Renato Perrini (Dit-NcI) interviene con una nota stampa:

La notizia di oggi, ovvero l’ulteriore aumento di casi positivi al contagio da Xylella, si parla di un numero quadruplicato di ulivi colpiti rispetto ai 2 mesi precedenti nella fascia di contenimento, non fa che confermare le preoccupazioni che ho espresso la scorsa settimana presentando un’interrogazione. Ero stato chiamato da alcuni agricoltori, in particolare della zona della Valle d’Itria, a seguito dei dati emersi lo scorso mese, e questa mattina sono andato a verificare.

Il sopralluogo che ho effettuato mostra una situazione decisamente allarmante, e devo dire che parlando proprio con loro ho compreso che l’infezione non è per nulla sotto controllo. Gli agricoltori si sentono abbandonati, soli, e lamentano un avanzamento veloce del contagio. Quando ho presentato l’interrogazione chiedevo di conoscere una mappatura puntuale delle zone compromesse, ma anche di sapere le soluzioni che la Regione Puglia intende adottare. Questa mattina terminati i sopralluoghi ho sollecitato tali risposte rivolgendomi nuovamente all’assessore Di Gioia, affinché vengano predisposti controlli rapidi da parte dei tecnici dell’Arif.

Qualora risultasse vero che il contagio da Xylella fosse ‘fuori controllo’, e di fatto, gli ultimissimi numeri diffusi paleserebbero tale affermazione, non solo la Regione Puglia dovrà dare delle spiegazioni all’intero Consiglio regionale, ma dovrà attrezzarsi, nel qui e ora, con interventi urgenti e straordinari


commenti

E tu cosa ne pensi?