Ricordando il Generale Dalla Chiesa. Ieri interessante iniziativa all’IISS “Da Vinci”

/ Autore:

Cultura



Ieri mattina alle ore 10.00, presso l’IISS “L. da Vinci” di Martina Franca si è svolto l’evento organizzato dalla scuola in memoria del Generale C.A. Dalla Chiesa. L’iniziativa partita dal prof. Francesco Laddomada con il supporto della Dirigente Dott. Adele Quaranta, e di altri docenti con funzioni strumentali del Piano dell’Offerta formativa, ha visto la presenza del Sindaco di Martina Franca, dott. Franco Ancona, del Capitano dei CC della Compagnia di Martina Franca/Grottaglie/San Giorgio dott. Giovanni Piscopo, del Comandante provinciale dei CC Colonnello dott. A. Intermite e, quale ospite speciale, il Comandante dei CC della Legione PUGLIA – Generale di Brigata dott. Giovanni Cataldo. Presenti altresì gli alunni delle classi superiori dell’Istituto.

Dopo i saluti della dott.ssa Adele Quaranta, la quale si è soffermata sull’importanza dell’educazione al rispetto e alla legalità, come comune sentire di una comunità che vuole crescere e progredire con alto senso civico, la parola è stata data al Sindaco di Martina Franca il quale, apprezzando molto l’iniziativa, rivolgendosi ai giovani, ha richiamato i valori costituzionali, sempre attuali, di un Paese che vuole guardare al futuro con speranza nelle giovani generazioni.

La relazione sulla figura e l’opera del Generale C.A. Dalla Chiesa è stata svolta in modo minuzioso ed emozionante dal Prof. Francesco Laddomada, docente di discipline giuridiche, da sempre sensibile ai temi della legalità, il quale ha delineato la carriera del generale, soffermandosi sui tratti professionali di grande investigatore e sui tratti umani che hanno reso Dalla Chiesa un esempio di uomo, di eroe e di padre di famiglia. Sono stati ripercorsi, anche con l’ausilio di due filmati, gli anni della lotta del Generale al banditismo siciliano, alla mafia, alle brigate rosse ed ancora, sul finire della prematura scomparsa, la breve e tragica parentesi di prefetto a Palermo.

L’intervento, applauditissimo, del Generale G. Cataldo ha apportato alla giornata un pathos memorabile che ha entusiasmato i ragazzi spronandoli a vari interventi interessanti e molto precisi su alcuni aspetti della lotta alla criminalità, alle mafie e all’immigrazione clandestina.

La giornata si è conclusa con lo svelamento di una stele, posta nell’androne della scuola, raffigurante il volto del Generale C.A. Dalla Chiesa e riportante una sua celebre frase, oltre all’intitolazione allo stesso dell’Aula di Diritto.


commenti

E tu cosa ne pensi?