Tari, LeAli attacca l’amministrazione Ancona: “La riduzione era solo una promessa”

/ Autore:

Politica


A margine dell’ultimo consiglio comunale – dove tra gli altri argomenti si è discusso di Bilancio – “LeAli per Martina” interviene sulla questione Tari. Di seguito nota del Coordinatore Antonio Conserva e dei Consiglieri Comunali Eligio Pizzigallo e Giulietta Marangi:

Durante il Consiglio Comunale di venerdì 4 è emersa in tutta la sua evidenza l’infondatezza delle promesse elettorali del Sindaco Ancona che, nel corso dell’ultima campagna elettorale, aveva illuso i cittadini circa la concreta possibilità di non pagare l’ultima rata della TARI 2017.

“TORNEREMO PER RIDURLA” era lo slogan ad effetto che ha accompagnato e caratterizzato la campagna elettorale della coalizione a sostegno dell’allora candidato Sindaco Ancona.

Dall’esame del Bilancio e dalla relazione dei Revisori dei Conti è emerso in modo chiaro ed inequivocabile che non ci sarà alcuna riduzione della TARI per l’anno 2017 e che, pertanto, la promessa elettorale dell’attuale Amministrazione è rimasta, purtroppo, tale.

Durante il Consiglio Comunale dello scorso 4 maggio, prima della discussione del Bilancio consuntivo, si è assistito al consumarsi della crisi all’interno del Partito Democratico e dell’intera maggioranza ed è apparso chiaro ed evidente che il “patto generazionale” e la squadra bella, giovane, forte e coesa tanto decantata dal Sindaco Ancona durante la campagna elettorale rappresentano soltanto un lontano ricordo.

Martina Franca merita un’Amministrazione che eviti di sprecare tempo ed energie nella risoluzione di problematiche politiche interne alla maggioranza e sappia, al contrario, ascoltare le istanze dei cittadini ed affrontare e risolvere i tanti problemi concreti tuttora irrisolti quali, ad esempio, la gestione della raccolta differenziata e le problematiche dell’agro e del centro storico.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?