Emergenza Xylella: Locorotondo rientra tra le zone infette

/ Autore:

Ambiente


Brutte notizie arrivano per Locorotondo: la Xylella  ha colpito l’agro del paese delle cummerse.

È stata pubblicata infatti,  lo scorso  giugno – come si legge sul sito infoxilella.it – la nuova mappa che racconta le demarcazioni della zona infetta. Locorotondo unica città della provincia di Bari ricade proprio in questa fascia.

“Facendo seguito- continua il sito che racconta la malattia del disseccamento degli ulivi-  all’approvazione della bozza della mappa della nuova demarcazione pubblicata lo scorso 4 giugno, sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 29 Giugno è stata pubblicata la decisione di esecuzione (UE) 2018/927 della commissione del 27 giugno 2018 che modifica la decisione di esecuzione (UE) 2015/789 relativa alle misure per impedire l’introduzione e la diffusione nell’Unione della Xylella fastidiosa (Wells et al.). Tale Decisione indica la nuova demarcazione della Zona Infetta e richiede di estendere al più presto la nuova delimitazione oggetto di misure di contenimento, visto che il rischio di ulteriore diffusione dell’organismo specificato nel resto del territorio dell’Unione è aumentato con l’inizio della stagione di volo degli insetti vettori”.
In attesa che il Servizio Fitosanitario regionale delimiti la nuova Zona Cuscinetto, la Decisione UE elenca i comuni ricadenti nella nuova Zona Infetta:

Tutta la provincia di Lecce e Brindisi;  i comuni della provincia di Taranto: Avetrana, Carosino, Crispiano, Faggiano, Fragagnano, Grottaglie, Leporano, Lizzano, Manduria, Martina Franca, Maruggio, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio Ionico, San Marzano di San Giuseppe, Sava, Statte, Taranto e Torricella; e infine  Locorotondo in provincia di Bari.


commenti

E tu cosa ne pensi?


Commenti