Startup e coworking, a Martina Franca presto un bando pubblico. Soddisfazione di Angelini

/ Autore:

Economia


Il Consiglio comunale, in data odierna (25 giugno), ha approvato un atto di indirizzo relativo all’ “Incubatore d’imprese Start-Up e spazio coworking”. L’ordine del giorno, proposto dal gruppo consiliare del Partito Democratico e condiviso dall’intera maggioranza, ha come obiettivo quello di individuare degli spazi da destinare allo svolgimento delle attivitĂ  di promozione e di sviluppo delle Start-Up e del coworking. Il Consiglio dĂ  dunque mandato alla Giunta di procedere alla redazione di un bando pubblico che miri a realizzare le condizioni necessarie allo sviluppo e all’incremento del lavoro imprenditoriale, in particolare per i giovani e le donne.
 
“Come Gruppo Consiliare del Partito Democratico abbiamo presentato questo ordine del giorno sollecitati dalle tante realtĂ  emergenti imprenditoriali presenti sul nostro territorio che meritano il nostro impegno per la loro promozione e valorizzazione. Ormai da anni la pratica del coworking è una modalitĂ  di lavoro diffusa, in costante crescita e in grado di offrire molte opportunitĂ  alle persone che abitano questi spazi condivisi perchĂ© avere in comune degli spazi vuol dire anche mettere in rete le idee. Vuol dire programmare, innovare, crescere insieme mantenendo la propria identitĂ  e autonomia ma in un’ottica di community. Ma, al contempo, il coworking rappresenta una alternativa, a costi ridotti, rispetto al lavoro presso la propria abitazione. Conosciamo tutti, infatti, le difficoltĂ  di avviare una impresa, soprattutto quando si è giovani e alle prime esperienze. Fra gli obiettivi di governo della nostra Amministrazione c’è proprio quello di supportare la cultura imprenditoriale e occupazionali nei limiti delle nostre competenze. Il nostro impegno è volto ad aiutare le idee vincenti a trovare la modalitĂ  migliore affinchĂ© diventino progetti concreti e in grado di generare lavoro. Dobbiamo, infatti, sentirci fortemente impegnati a mettere in campo azioni strategiche volte a promuovere un sistema di riconoscimento delle realtĂ  aziendali in un’ottica di crescita e di sviluppo delle stesse. Siamo certi che la Giunta saprĂ  accogliere questa proposta che vuole essere uno stimolo utile a trasformare una intenzione in un progetto”, ha dichiarato Vincenzo Angelini, Consigliere Comunale e primo firmatario dell’Odg

commenti

E tu cosa ne pensi?