IN Valle d’Itria, grande successo per le attività di animazione promosse da Regione e Comuni

/ Autore:

Società



Pubblichiamo un comunicato ricevuto dalla Società Cooperativa Sistema Museo relativo alle attività di animazione on-site che sono in svolgimento nel territorio della Valle d’Itria.

Proseguono con grande successo e partecipazione di pubblico le attività di animazione on-site gratuite del progetto “IN Valle d’Itria”, organizzate e promosse dagli Info-Point turistici della Valle d’Itria, gestiti dalla Società Cooperativa Sistema Museo, in collaborazione con i Comuni beneficiari dei progetti in sostegno di punti di informazione turistica, l’Assessorato al Turismo della Regione Puglia e Pugliapromozione.

Da fine giugno ad oggi alle attività hanno preso parte circa mille partecipanti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. Le attività si svolgono presso gli Info-Point dei Comuni di Ostuni, Martina Franca, Cisternino, Locorotondo e Ceglie Messapica. Mettendo insieme storia, arte, enogastronomia e tradizioni locali, sono diventate un appuntamento fisso per turisti e visitatori alla ricerca di esperienze autentiche in Puglia.

L’azione che il progetto “IN Valle d’Itria” sta portando avanti è quella di consentire di partecipare a più iniziative possibili, conoscere l’area della Valle d’Itria nella sua integrità e vivere in ogni luogo esperienze tipiche da riportare con sé al ritorno dal viaggio in Puglia.

Le esperienze della Valle d’Itria, in corso di svolgimento, accompagnano il turista in itinerari sensoriali alla scoperta di alcuni dei borghi più belli d’Italia per assaporarne le tipicità enogastronomiche, conoscerne i segreti della preparazione e ballare al ritmo dei suoni tradizionali della Puglia.

Queste attività sono state inserite in un’offerta integrata ampia ed articolata che mette in rete le informazioni al pubblico e la realizzazione di materiali di comunicazione dedicati. La programmazione delle attività è supportata da un punto di vista amministrativo dai Comuni e da un punto di vista progettuale e tecnico da Sistema Museo con la sua piattaforma online di turismo esperienziale Italytolive e Pugliatolive. Tale azione va incontro alla volontà politica dei Comuni dell’area Valle d’Itria, avviata negli ultimi mesi, che mira a mettere in rete informazioni, eventi ed esperienze del territorio.

“La messa in rete delle esperienze che si svolgono nel territorio della Valle d’Itria – dichiarano congiuntamente gli Assessori al Turismo dei Comuni di Ceglie Messapica, Cisternino, Locorotondo, Martina Franca ed Ostuni – è uno degli obiettivi che abbiamo posto in cima alla nostra agenda operativa da subito. Siamo molto soddisfatti che questa prima sperimentazione stia riportando dei risultati significativi in termini di immagine, di presenze e di offerta turistico-culturale per l’intera area. Ringraziamo la Regione, ed in particolar modo l’Assessorato al Turismo guidato da Loredana Capone, per il sostegno ricevuto e per aver apprezzato lo spirito aggregativo della proposta progettuale che abbiamo presentato. L’estate volge al termine ma il vero obiettivo è quello della destagionalizzazione dei flussi turistici, vogliamo una Valle d’Itria che viva tutto l’anno e non ci sfugge che per perseguire questo risultato la collaborazione tra pubblico e privato è fondamentale”.

Le attività esperienziali di animazioni on site possono essere prenotate direttamente presso gli Info-Point Turistici della Valle d’Itria (Cisternino, Locorotondo, Martina Franca e Ostuni), sui portali italytolive.it e pugliatolive.it nella sezione “prossime partenze” o attraverso il numero WhatsApp +39 328 7135544.

Le attività rientrano nel progetto di qualificazione e potenziamento degli Info-Point turistici aderenti alla Rete Regionale di Pugliapromozione, di cui i Comuni coinvolti risultano beneficiari, nell’ambito del POR Puglia FESR-FSE 2014-2020. Asse VI “Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali”. Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche.


commenti

E tu cosa ne pensi?