Locorotondo: al via il corso per cartapestai a cura di Gesi Bianco

/ Autore:

Società


Da alcuni anni l’Amministrazione comunale di Locorotondo, grazie all’interessamento dei consiglieri delegati alla Pubblica Istruzione e Politiche dell’Infanzia e ai Rapporti con le Associazioni, sta cercando di ripristinare la tradizione del Carnevale, che per anni è stata interrotta.

U’ Jùse, spazio gestito da Alessandra e Michela Neglia, è nato con lo scopo, fra le altre cose, di essere casa delle arti e della cultura. Quest’anno, con il patrocinio del Comune di Locorotondo, allo scopo di dare un contributo concreto al ripristino di questa tradizione, ospiterà nei mesi di ottobre e novembre un Corso di lavorazione della Cartapesta, dedicato a tutti coloro che sono a vario titolo coinvolti nell’organizzazione del carnevale, oltre che a chiunque volesse approfondire quest’antica arte che ha reso famoso il nostro territorio in tutto il mondo.

A tenere il corso, infatti, sarà Gesi Bianco, maestra cartapestaia del Carnavale di Putignano.

Il progetto laboratoriale intende far conoscere il fascino della cartapesta e dell’antico mestiere del cartapestaio legato alla tradizione popolare pugliese. Il progetto vuole dunque valorizzare la dimensione della manualità e creatività attraverso l’acquisizione delle nozioni necessarie a realizzare autonomamente un bassorilievo in cartapesta fornite medicante una serie di esperienze pratico- sensoriali.

Durante il corso, che si articolò in 6 lezioni da 2/2,5 ore, si partirà dalla ricostruzione, attraverso documentazione fotografica e storica, dell’evoluzione tecnica della cartapesta e del mestiere del cartapestaio in relazione alla costruzione dei carri allegorici del Carnevale di Putignano. Ai corsisti saranno dunque illustrate le varie tecniche della lavorazione della cartapesta, attraverso anche l’analisi di diversi manufatti finiti, per prendere visione e contatto con la materia. Si passerà, successivamente, alla fase pratica: dalla progettazione di un elaborato attraverso bozzetti e schizzi, alla realizzazione di un modello mediante la manipolazione di materiali plastici (l’argilla), preparazione di un calco in gesso, realizzazione della tradizionale e antica colla di acqua e farina, stampaggio della carta all’interno del calco, essiccazione della cartapesta, rifinitura esterna dell’elaborato in cartapesta utilizzando carta di rifinitura e di riciclo e colorazione e decorazione finale del manufatto.

Il corso è aperto ad un numero massimo di 10 partecipanti ed ha il costo di € 100,00. Obbligatoria la prenotazione.

Lunedì 8 ottobre alle ore 19:00 presso l’Aula Consiliare del Comune di Locorotondo in Piazza A Moro, si terrà una conferenza stampa di presentazione, alla presenza della docente, Gesi Bianco, dell’Assessore alla Cultura Ermelinda Prete, del consigliere delegato ai Rapporti con le Associazioni Paolo Giacovelli, di Alfredo Neglia, che già coordina le attività di allestimento dei carri allegorici, e di Alessandra e Michela Neglia, che gestiscono U’ Jùse, spazio che ospiterà il corso.

Sarà questa occasione utile per meglio illustrare come si articolerà l’attività laboratoriale e per definire, insieme agli interessati, giorni e orari durante i quali si svolgeranno le lezioni.

PER INFO E PRENOTAZIONI:

Alessandra Neglia: +39 340 668 2402,

Michela Neglia: +39 389 899 6287

(www.ujuse.it – info@ujuse.lt)

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?