Solidarietà a Salam e MartinaNews. Visione Comune: “Il Noi deve unire e non dividere”

/ Autore:

Politica


Non si fermano i messaggi di supporto a Martina News e Associazione Salam dopo l’articolo sulla manifestazione a Riace e la successiva ondata di post razzisti e violenti sulla nostra pagina Facebook. Di seguito l’intervento di Visione Comune:

Il clima di intolleranza, di volgarità e di odio si sta ormai diffondendo a macchia d’olio, andando a trovare la sua più allarmante espressione sui social network. Post e commenti, favoriti dalla spersonalizzazione del mezzo, spesso riportano espressioni volgari e violente nei confronti di chiunque esprima sentimenti di fratellanza e di solidarietà. Un clima politico istituzionale nazionale, fatto di continui messaggi che incutono la paura per il “diverso” e la supremazia del nazionalismo, sembra quasi abbiano legittimato una certa parte di popolo, sino ad ora silenzioso, a dare sfogo ai propri peggiori sentimenti ed istinti. Purtroppo un ennesimo esempio ha riguardato il nostro territorio. Offese ed insulti si sono abbattuti sull’Associazione SALAM e sullo SPRAR di Martina Franca per aver “osato” partecipare alla manifestazione in sostegno del Sindaco Mimmo Lucano, che ha il merito di aver adottato a Riace un modello assolutamente innovativo di accoglienza dei migranti. Medesimi insulti ed offese non hanno risparmiato la testata giornalistica Martina News “colpevole” di aver riportato la notizia.

A tutti coloro che hanno manifestato sdegno e preoccupazione (in primis la Sezione locale dell’ANPI) vogliamo unire la nostra voce, per condannare ogni forma di intolleranza e violenza (sia pur verbale) che, spesso, viene travestita e giustificata da “un diverso modo di pensare”. Ci uniamo anche alle richieste di avviare sul territorio forme partecipative, in cui l’aggregazione ed il dibattito possano diffondere una cultura di pace e di solidarietà, bandendo i peggiori rigurgiti di razzismo nei confronti di chi, per un motivo o un altro, è ritenuto “diverso” da noi. Il NOI è un concetto che deve unire e non dividere, armonizzare e non contrapporre; e solo l’esercizio costante dell’aggregazione può raggiungere l’obiettivo di isolare quanti (singoli, movimenti e partiti) mettono in discussione i principi di solidarietà e di libertà di espressione.

 

 

 


commenti

E tu cosa ne pensi?