Prevenzione reati. Weekend di controlli dei Carabinieri di Martina Franca: i risultati operativi

/ Autore:

Cronaca



I Carabinieri della Compagnia di Martina Franca (Ta) hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere che ha interessato, oltre alla Città del Festival, anche i comuni di Grottaglie, Montemesola, Monteparano, Monteiasi, San Giorgio Jonico, Carosino e Roccaforzata vedendo impegnate tutte le Stazioni dipendenti dalla citata Compagnia ed il Nucleo Operativo e Radiomobile. Di seguito nota dei militari:

L’attività si è concentrata particolarmente sulla prevenzione dei reati contro il patrimonio, in particolare rapine agli esercizi commerciali e furti in abitazione, al contrasto dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Importante è stata anche l’azione di controllo esercitata su soggetti sottoposti a limitazioni della libertà personale, in particolare arrestati domiciliari e sorvegliati speciali.

Nel corso del servizio sono state eseguite:

  • un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un 34enne di Grottaglie riconosciuto colpevole del reato di furto;
  • 3 ordini di detenzione domiciliare a carico di un 56enne di Grottaglie riconosciuto colpevole del reato di furto, un 52enne di Monteiasi riconosciuto colpevole dei reati di truffa e ricettazione, una 39enne di Carosino riconosciuta colpevole di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante l’attività sono state, inoltre, deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria 7 soggetti ritenuti responsabili di: 1 guida di un mezzo agricolo con telaio abraso, 1 porto e detenzione illegale di arma da taglio in quanto trovato in possesso di un coltello a scatto dalla lunghezza complessiva di 19 cm e 5 di violazione delle prescrizioni imposte dalla misura degli arresti domiciliari alla quale erano sottoposi.

Infine, un 26enne di origine rumena è stato sorpreso in possesso di modiche quantità di hashish e marijuana e quindi segnalato quale assuntore alla Prefettura di Taranto.

 


commenti

E tu cosa ne pensi?