Ceglie Messapica: Situazione Torre del Castello, le novità dal consiglio comunale

/ Autore:

Politica, Società


Continua a far discutere la situazione della Torre del Castello Ducale di Ceglie Messapica. Dopo l’allarme lanciato dal sindaco di Ceglie Messapica Luigi Caroli “La Torre del Castello Ducale rischia di venire giù. In pericolo memoria e incolumità dei cittadini. Colpevole chi continuerà a lasciarci soli“, e la segnalazione del “Circolo Cittadino Articolo 1 mpd Liberi e Uguali” di una importante crepa sulla facciata della Torre causata dalle abbondanti piogge dei giorni scorsi, ieri nel consiglio comunale chiesto dai consiglieri della Lega per discutere della vicenda Torre del Castello, in sostanza il sindaco di Ceglie Messapica Luigi Caroli, con una scelta condivisa dalla maggioranza, si è impegnato ad avviare una serie di lavori per ingabbiare la torre del castello e successivamente avviare un percorso per reperire le risorse necessarie per il restauro utilizzando un mutuo o un eventuale bando. La proposta lanciata dal sindaco Caroli ha trovato parere negativo da parte delle opposizioni in consiglio comunale che hanno richiesto di procedere alla messa in sicurezza della torre usando l’avanzo di amministrazione senza ricorrere a bandi o mutui. Sulla questione è intervenuto anche il gruppo di opposizione di “Liberi e Uguali”: “Abbiamo consigliato al sindaco Caroli di fare ricorso all’avanzo di amministrazione, partendo dal 1 gennaio 2019 per non avviare un mutuo indebiterebbe la città , una soluzione sensata che è stata bocciata” – hanno commentato i membri del gruppo di opposizione “Liberi e Uguali”.  “Il castello rappresenta la memoria storica della città, e la città stessa, avremmo preferito avere un ordine del giorno unitario di tutto il consiglio comunale ma il Sindaco continua con il suo fare divisivo, dimenticando che il Consiglio comunale rappresenta l’intera città”. “Le motivazioni del rifiuto sono palesi, c’è l’intenzione di impiegare l’avanzo di amministrazione per avviare altri cantieri, utili per ottenere consensi per la prossima campagna elettorale. Il sindaco ha preferito ancora una volta seguire la strada dell’uomo solo al comando“.


commenti

E tu cosa ne pensi?