Locorotondo: svolta nella realizzazione asilo comunale?

/ Autore:

Politica


Questa mattina è stata pubblicata sull’Albo pretorio del nostro comune una determina (N.Settore 34) riguardante la realizzazione di  un asilo nido comunale  e il completamento delle opere con relativo  affidamento dei lavori.

“La regione Puglia- si legge sul documento-  con atto dirigenziale  n. 754 del 20/11/2017 ha riconfermato il costo del progetto di € 928.000,00 di cui  a carico regionale il 75% pari ad € 696.000,00   comunicando nel contempo  il trasferimento del progetto  nel Piano  di azione e coesione (PAC).CON  relazione  tecnica del 30 Aprile 2018 prot. 7460 a firma del Responsabile del Settore Urbanistica  e RUP con la quale al fine di  non pregiudicare il finanziamento di cui alla determina regionale  n. 754 del 20/11/2017, è stato chiesto  di valutare la possibilità di reperire le somme necessarie alla copertura del progetto di completamento dell’Asilo Nido Comunale, per un importo  € 241.003,11”.

Inoltre, considerato prioritario l’intervento che si rivolge ad offrire alla Comunità di Locorotondo non solo il servizio pubblico dell’asilo nido ma anche servizi aggiuntivi ed integrati orientati ai bisogni delle famiglie (a esempio: centro di ascolto, servizio biblioteca per bambini ecc); il Comune  ha deciso di finanziare,  il completamento dell’opera, per la quota comunale di € 241.003,11, con apposita accensione di mutuo della Cassa DD.PP, previo espletamento di tutte le procedure amministrative  all’uopo necessarie ed approvazione  del progetto.

Sempre sul documento si legge che “l’importo complessivo del progetto  di € 439.159,91, è finanziato nel modo seguente:

  •  –  € 118.767,41  cap. 9901461 – contributi di terzi  – “asilo nido finaz. Con POR FESR 2007-2013”;
  • –  €  68.464,55  cap. 9901462 –  bilancio comunale – “asilo nido finaz. Con  OO.UU.”;
  • –  € 241.003,11  cap. 9902386 compl. Asilo nido comunale con mutuo Cassa DD.PP ;
  • –  €    10.924,84 cap. 9902391 Asilo nido finaz. Con escussione polizza fidejussoria ;

Infine stabilisce che  la scelta del contraente avverrà mediante gara d’appalto da tenersi con il sistema della procedura negoziata con invito ad almeno 15 operatori economici presenti nell’elenco della C.U.C. presso l’unione dei Comuni di Montedoro, con il criterio dell’offerta economicamente più condo i parametri di valutazione da stabilirsi nei documenti di gara.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?