Ceglie Messapica: Ceglie comune ciclabile anche per il 2019

/ Autore:

Ciclismo, Società, Sport


Ceglie Messapica rientra anche per il 2019 nella rete dei comuni ciclabili Fiab, programma promosso dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta e che ogni anno premia le Amministrazioni comunali che mettono in pratica iniziative che favoriscono la ciclabilità dei territori. Il comune di Ceglie Messapica sarà dunque comune ciclabile anche per il 2019, dopo la premiazione per il 2018 nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento organizzato dalla Fiab a Bologna. In totale sono state 82 le città italiane premiate per lo sviluppo di progetti ed iniziative finalizzate alla valorizzazione e fruizione del patrimonio storico – culturale ed ambientale dei territori attraverso itinerari lenti con la bicicletta assoluta protagonista. A Ceglie Messapica è in fase di elaborazione un progetto nato da una collaborazione tra associazioni locali e cittadini che hanno a cuore la mobilità sostenibile ed intitolato “Itinerari Lenti nella Murgia Messapica”, una approfondita mappatura del territorio cegliese finalizzata a individuare diversi itinerari da percorrere in bici, facendo rivivere anche vecchie vie di comunicazione, antichi tratturi e percorsi che un tempo collegavano la campagna cegliese alla città e ricche di bellezze paesaggistiche e naturali. “Grazie anche alla preziosa collaborazione dell’amministrazione comunale lavoriamo ad un regolamento preciso, all’apertura di un infopoint, ad un calendario di iniziative e alla sensibilizzazione della mobilità sostenibile nelle scuole” – ha dichiarato Vincenzo Intermite, tra i responsabili del progetto “Itinerari Lenti nella Murgia Messapica”. “Molto soddisfatti per la presenza di Ceglie tra i comuni Fiab anche per il 2019. Un obiettivo ed un progetto nel quale crediamo molto e che portiamo avanti grazie a cittadini e associazioni che ringrazio. Il progetto potrà essere un ulteriore volano per la città proprio grazie alla partecipazione di diverse realtà cittadine” – ha commentato l’assessore Antonello Laveneziana.


commenti

E tu cosa ne pensi?