Ceglie Messapica: I comuni della Valle d’Itria uniti per la mobilità sostenibile

/ Autore:

Altri sport, Società, Sport



I comuni della Valle d’itria uniti per la mobilità sostenibile. Su iniziativa del comune di Ceglie Messapica infatti si è svolto un incontro per l’avvio di un progetto condiviso per la mobilità sostenibile. L’incontro ha coinvolto gli assessori al turismo e alla mobilità dei comuni interessati, per Ceglie Messapica l’assessore Antonello Laveneziana, Pasquale Lasorsa assessore del comune di Martina Franca, Vito Speciale assessore del comune di Locortondo, Vitantonia Ivone del comune di Alberobello e Marilena Semeraro e l’assessore Mario Saponaro. Un incontro per sviluppare direttive ben precise in materia di mobilità sostenibile che già diverse comuni hanno avviato da qualche anno. L’importanza di fare rete: “Su iniziativa del comune di Ceglie Messapica, in collaborazione con la Fiab Comuni Ciclabili abbiamo voluto invitare i rappresentanti dei comuni della Valle d’Itria che ha sottoscritto nello scorso giugno il protocollo d’intesa perchè desideriamo creare delle direttive e dei progetti condivisi anche per quanto riguarda la mobilità sostenibile” – ha affermato l’assessore Laveneziana. “Alcuni comuni già da tempo hanno avviato dei programmi relativi al Pums, il piano urbano per la mobilità sostenibile, con interventi mirati e con l’organizzazione di un primo incontro programmatico ha aperto un confronto molto positivo per futuri progetti di mobilità sostenibile che possono dare tanto anche a livello turistico alla Valle d’Itria”. Altri comuni verso la bandiera gialla Fiab: “Altri comuni della Valle d’Itria lavorano per concretizzare il riconoscimento di Comuni Ciclabili Fiab, che ogni anno premia le Amministrazioni comunali che mettono in pratica iniziative che favoriscono la ciclabilità dei territori, fattore che renderebbe ancora più importante il progetto condiviso. Ceglie e Locorotondo hanno rinnovato anche per il 2019 il prezioso riconoscimento mentre Alberobello, Martina Franca e Cisternino sono al lavoro per attuarlo” – ha continuato Laveneziana. Un incontro che continua il programma del comune cegliese per il progetto mobilità lenta. Nello scorso marzo infatti l’Amministrazione comunale in collaborazione con il comitato spontaneo di cittadini ha dato il via al progetto “Itinerari Lenti nella Murgia Messapica” che ha portato ad una mappatura del territorio di Ceglie Messapica finalizzata alla creazione di diversi itinerari da percorrere in bicicletta o a piedi per collegare il centro urbano con l’agro e le bellezze naturalistiche cegliesi, mentre è in corso l’iter per la costituzione di una consulta comunale per la mobilità lenta.


commenti

E tu cosa ne pensi?