Addio ad Angelo Aquaro, giornalista

/ Autore:

Società



Si è spento a Roma Angelo Aquaro, vicedirettore di Repubblica, giornalista di Martina Franca, punto di riferimento per uno dei quotidiani più letti in Italia. La notizia è stata diffusa proprio dalle pagine della sua Repubblica:

“Era così Angelo, prima di tutto la responsabilità del giornale. E fino all’ultimo ha fatto quel che desiderava fare: lavorare con gli altri, per gli altri. Difficile imbattersi in un giornalista altrettanto appassionato e curioso, che per il mestiere nutriva una sorta di amore devoto: generoso fin quasi alla dissipazione di sé. Un amore anche irrequieto, perché i veri amori non riposano mai. Di Angelo Aquaro non esiste un fermo immagine, neppure nei giorni bui dell’ospedale, perché immobile non sapeva stare.

C’era sempre qualcosa – una notizia, un titolo, un marchingegno elettronico, un musicista indie newyorkese – per cui valesse la pena di accendersi. Non c’era orario: anche se il giornale era ormai chiuso, alle 11 di sera, un’ultima agenzia di stampa, una telefonata di un corrispondente, bastava per rivoluzionarlo.  Non aveva ancora 54 anni, ma in fondo era senza età, come può esserlo un folletto impaziente.  Nel suo ufficio mostrava una caricatura disegnata da un collega e amico: occhiali da sole da rocker, una chitarra in mano e la scritta “Aquarius, il vicedirettore elettrico”. La considerava un ritratto fedele”.

Repubblica per l’occasione, ha ripubblicato alcuni dei suoi migliori pezzi.

La redazione di ValleditriaNews si stringe al dolore del collega e padre Paolo e della famiglia.


commenti

E tu cosa ne pensi?