PCI: “Solidarietà a Giuseppe Massafra. Inqualificabile l’atteggiamento di Salvini”

/ Autore:

Politica



La sezione PCI “Antonio Gramsci” di Martina Franca esprime piena solidarietà al segretario confederale CGIL Giuseppe Massafra e a tutto il sindacato per l’attacco intimidatorio e repressivo, sferrato dal ministro dell’interno Salvini.

Riteniamo inqualificabile l’atteggiamento del capo del Viminale che, a suon di querele, vorrebbe mettere a tacere chi esprime liberamente il proprio dissenso verso il cattivo operato del governo.

Anche noi, come partito, crediamo che la sospensione per due anni del codice degli appalti e la proposta di cancellare qualsiasi tetto di soglia per i subappalti rappresentino una falla del sistema che potrebbe permettere con maggior facilità le infiltrazioni mafiose nei lavori pubblici.

Inoltre, tali provvedimenti non andrebbero in alcuna maniera a migliorare le condizioni dei lavoratori, che già pagano la logica degli appalti al massimo ribasso; anzi, la deregolarizzazione incontrollata rischierà di produrre fenomeni di maggior sfruttamento dei lavoratori stessi ed una crisi occupazionale.

Appare alquanto singolare che il ministro dell’interno Salvini, che esercita le funzioni del proprio dicastero “ad interim” tra un comizio e l’altro, trovi il tempo solo per querelare chi denuncia il pericolo delle infiltrazioni mafiose nello Stato o per annunciare tagli a organici e scorte antimafia.

Se il ministro è davvero interessato a sconfiggere il fenomeno mafioso, che ricordiamo essere una priorità del Paese intero e non solo del meridione, inizi ad occuparsene seriamente tutti i giorni dell’anno e non solo il 25 aprile per sottrarsi alle cerimonie della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo.


commenti

E tu cosa ne pensi?