Approvata in Consiglio la variazione di bilancio. Opposizioni astenute

/ Autore:

Politica



Il Consiglio comunale di Martina Franca, con l’astensione delle opposizioni, approva a tempo di record anche la variazione, la permanenza degli equilibri di Bilancio 2019/2021 e la bozza del DUP 2020/2022. Di seguito nota della segreteria del sindaco di Martina Franca:

Con più di un mese in anticipo rispetto al 31 luglio, data prevista dalla normativa vigente, la maggioranza che sostiene il Sindaco Ancona ha approvato il documento contabile nel quale sono state apportate alcune modifiche in coerenza con la programmazione e lo stato di avanzamento degli obiettivi fissati dal Governo cittadino per il 2019.

Nel dettaglio la variazione di bilancio più rilevante ha riguardato la previsione, per il triennio 2019/2021, di uno stanziamento annuo di 45.000,00 € (per un totale di 135.000,00 € ) per la gestione dello stadio Tursi nelle more della realizzazione del nuovo stadio al Pergolo, rispetto al quale è stato previsto, per il 2020 un mutuo di 2.800.000,00€ che si andranno ad aggiungere ai 500.000,00€ che il Comune riceverà grazie al finanziamento ottenuto con il “Bando Sport e Periferie 2018”.

Rivista al rialzo anche la previsione sui proventi dalla raccolta differenziata che passa da 500.000,00 a 750.000,00€.

Destinati, inoltre, in apposito capitolo di Bilancio, anche i 130.000,00€ di finanziamento ministeriale per la riqualificazione del plesso scolastico di Carpari e i 50.000,00€ finalizzati all’adeguamento dell’edificio Marconi sulle norme antincendio.

Da evidenziare anche due variazioni fortemente volute dall’Amministrazione Comunale: una finalizzata all’ampliamento dell’impianto di videosorveglianza (lo stanziamento è passato da 44.000,00€ a 74.000,00€) , e l’altra destinata alla manutenzione del patrimonio e dell’arredo  urbano con un incremento del capitolo di quasi 150.000,00€ (che si vanno ad aggiungere ai 260.000,00€ già stanziati nel Bilancio di Previsione approvato il 1° marzo 2019).

Approvata  anche la bozza del Documento Unico di Programmazione 2020/2022, un adempimento previsto per legge  che, in attesa della legge di stabilità, è stata solo aggiornata a seguito dell’approvazione del Consuntivo 2018.

L’assise ha anche approvato il Regolamento per la rottamazione ter recependo quanto stabilito dal Decreto legge n.34 del 2019. Con questo Regolamento i cittadini potranno definire, con l’abbattimento delle sanzioni e degli interessi, le eventuali situazioni debitorie nei confronti dell’Ente relative a ingiunzioni ICI, IMU,TASI, TARSU, TARES, TARI e violazioni del codice della strada notificate entro il 31 dicembre 2017.

Una variazione – commenta l’assessore al Bilancio Vito Cramarossa – che continua a percorrere gli indirizzi dell’amministrazione comunale; quindi attenzione e risorse destinate sopratutto alle scuole e alla gestione e alla manutenzione del nostro patrimonio urbano. Maggiore attenzione anche al controllo del territorio grazie all’aumento delle risorse destinate alla videosorveglianza senza dimenticare, dato assolutamente positivo, che continuano a crescere i proventi dalla raccolta differenziata grazie all’impegno sempre più concreto da parte dei cittadini. Nel contempo, benché non fossimo obbligati, siamo soddisfatti per l’approvazione del Regolamento sulla rottamazione ter che consentirà ai cittadini di sanare eventuali posizioni debitorie senza pagare interessi e sanzioni. A tal proposito ricordo che le domande per la definizione agevolata devono essere presentate entro il 31 luglio 2019. Il mio ringraziamento va ai Consiglieri comunali”.


commenti

E tu cosa ne pensi?