DOP e IGP: parte il progetto di valorizzazione delle eccellenze della Valle d’Itria

/ Autore:

Società



La Valorizzazione della Valle d’Itria Enoica: In partenza il progetto per la promozione delle DOP ed IGP della Valle d’Itria:  

Enoico come il patrimonio di viticoltura che attraversa la nostra terra nelle tradizioni e nelle innovazioni di cui è protagonista oggi la viticoltura della Valle d’Itria. Ma quanto ne sappiamo di questi vini che da sempre fanno parte del nostro tessuto economico e culturale? A partire da mercoledì 7 agosto e fino al’8 settembre e nei week end di settembre, i Regimi di qualità Locorotondo DOP, Martina Franca DOP, Salento IGP e valle d’Itria IGP saranno oggetto di una iniziativa mirata alla sensibilizzazione sul tema delle produzioni vitivinicole a marchio: serate di degustazioni guidate che a partire dalle ore 19.00 vedranno protagonisti non solo i turisti ma anche la popolazione locale alla riscoperta del patrimonio enologico che ci ha resi famosi nel mondo negli anni passati. “È un patrimonio che vogliamo riscoprire e valorizzare in un percorso conoscitivo giunto alla sua seconda edizione fatto di eventi ed approfondimenti tematici guidati da esperti. Il progetto si concluderà in seno alla prossima edizione della Sagra dell’Uva di Casalini con una Mostra pomologica in seno alla quale sarà possibile conoscere tutti vitigni della Valle d’Itria” ha dichiarato il presidente dell’UPAL Antonio Cardone.  

Il progetto, denominato La Valorizzazione della Valle d’Itria Enoica, è stato finanziato per il secondo anno nell’ambito del PSR 2014/2020 Misura 3.2 Sostegno per attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno, e per il secondo anno punta ad una promozione mirata dei 4 regimi di qualità.


commenti

E tu cosa ne pensi?