Urbanistica, i 6 consiglieri PD (più uno) pro-rimpasto: fiducia al sindaco ma serve un rilancio

/ Autore:

Politica


Dopo le ultime querelle d’agosto riguardanti l’urbanistica e la figura del sindaco nonchè assessore competente Franco Ancona, arriva la risposta dei consiglieri PD che avevano richiesto un rimpasto a Palazzo Ducale. Di seguito nota congiunta di Donato Bufano, Pasqualina Castronuovo, Giuseppe Cervellera, Vittorio Donnici, Antonio Lafornara, Marianna Maggi e Angelita Salamina:

Alla luce delle ultime dichiarazioni di rispettabili esponenti politici, riteniamo necessario chiarire alcuni aspetti in quanto non siamo disponibili ad essere strumentalizzati da nessuno. Noi siamo Consiglieri Comunali decisi a far valere il ruolo a noi assegnato dalla legge e derivante dalla volontà popolare ossia quello di controllo, indirizzo e programmazione.

Rimandiamo al mittente ogni accusa di personalismo, tant’è che nessuno di noi ha sottoscritto documenti o dato indicazioni di puro indirizzo per assicurarsi poltrone. Questo deve essere chiaro. A dimostrazione di quanto ribadito, ricordiamo che, con un gesto che abbiamo apprezzato ed elogiato, è stato il Sindaco Franco Ancona a mettere a disposizione la sua delega all’urbanistica. Noi ci siamo limitati ad evidenziare come fosse importante e centrale ridare slancio al settore urbanistica per l’innegabile importanza che esso ricopre per l’economia della nostra città. E’ del tutto evidente che i cittadini e le nostre imprese ci chiedono tempi più rapidi nella risoluzione e nella definizione delle loro istanze e ciò può avvenire con una gestione meno cavillosa e meno burocratica dell’ufficio, rimanendo necessariamente
sempre nell’alveo della legalità e delle pari opportunità per tutti.

Così come, è del tutto evidente che Franco Ancona, se avesse come unico impegno quello della gestione della delega all’urbanistica, per la sua storia e per la sua cultura politica, sarebbe certamente il miglior assessore che la città possa avere. Lo abbiamo dichiarato e rappresentato con chiarezza, rinnovando personalmente la nostra fiducia al Sindaco, convinti che questa amministrazione debba approvare il PUG e debba durare per tutto il mandato.

Va da sé che l’assegnazione della delega all’urbanistica, in questo momento politico, comporta di conseguenza una redistribuzione delle deleghe che assicuri alla città ed ai cittadini una maggiore efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa; redistribuzione, rimpasto o riassegnazione, come la si vuole chiamare, che dovrà essere concordata e decisa dalla politica, dal Sindaco, dai partiti e dai gruppi che compongono la nostra maggioranza.

Cercare di migliorare le cose, esprimere la propria idea su come giungere a soluzioni migliorative per la città, non significa “non essere responsabili” o addirittura “voler sfasciare tutto” come paventato da più parti; noi abbiamo sempre sostenuto di avere massima fiducia nel nostro Sindaco ma chiediamo di poter esercitare il nostro ruolo di Consiglieri Comunali, essere informati compiutamente delle scelte strategiche dell’esecutivo ed esprimere le nostre idee su quanto di nostra competenza sia nelle nostre sedi di partito, sia nelle sedi istituzionali di cui abbiamo ed avremo sempre estremo rispetto.


commenti

E tu cosa ne pensi?