Ospedale di Locorotondo: Porta Nuova denuncia nuovi disservizi

/ Autore:

Politica



Pubblichiamo un comunicato ricevuto dal gruppo consigliare Porta nuova relativo ai disservizi riscontrati nell’ospedale di Locorotondo.
Il Gruppo Consigliare Porta Nuova per Locorotondo ha presentato un Ordine del Giorno per il prossimo Consiglio Comunale con il quale porre all’attenzione del Direttore Generale della ASL di BARI la situazione relativa ai disservizi in merito ai tempi di attesa e prenotazione delle analisi presso lo sportello CUP di Locorotondo. Infatti, la situazione di inesorabile decadimento in cui imperversa l’ospedale di Locorotondo sembra non avere fine; ma quello che sembra ancora più disarmante è il silenzio delle istituzioni locali di fronte ai bisogni reali di noi cittadini. Abbiamo già assistito a roboanti e tardive manifestazioni davanti all’ospedale che non hanno prodotto alcun risultato se non promettere ai cittadini la riapertura di una struttura che non potrà mai essere riaperta. Ma i problemi restano e i disagi collegati al servizio di prenotazione degli esami continuano a colpire i cittadini del nostro paese senza che nessuno agisca concretamente. Il tutto, mentre nelle due grandi città limitrofe, Martina Franca e Fasano, ci si appresta ad inaugurare nuovi lavori in ambito ospedaliero, come la riapertura di reparti completamente ristrutturati o, come nel caso di Fasano, un vero e proprio ospedale di nuova generazione. Ecco il motivo per cui il Gruppo Porta Nuova presenterà l’ordine del giorno in Consiglio Comunale e, laddove sarà necessario, manifesterà direttamente al Direttore Generale le problematiche relative al servizio per trovare una soluzione ai problemi che riguardano la salvaguardia della salute dei cittadini. Ci sono degli argomenti sui quali dovremmo essere tutti uniti, ma, quando la maggioranza che amministra il paese si dimostra assolutamente indifferente a queste piccolo-grandi cose che fanno parte della quotidianità di ognuno di noi, vuol dire che si è perso il contatto con la realtà e che si sono messe da parte le vere priorità che dovrebbero caratterizzare il nostro agire politico.


commenti

E tu cosa ne pensi?