Martina Franca. Corse clandestine nella notte stile Fast and Furios : la denuncia di E.R.A.

/ Autore:

Società


Gare clandestine di auto tra la zona del Pergolo e la zona Industriale di Martina Franca. A denunciarlo sembrano essere i residenti preoccupati per la situazione che sembra essere fuori controllo.

A farsene portavoce, tramite una nota stampa, sono i volontari del Nucleo Valle d’Itria di Era (European radioamateurs association) Ambiente: “Durante la nostra attività di monitoraggio in alcune zone di Martina ci arrivano segnalazioni da parte di cittadini: ci chiedono di provvedere a un controllo notturno delle strade di collegamento al Pergolo e alla zona industriale. Intanto – precisano le guardie ambientali – siamo tenuti a spiegare loro che il nostro ruolo di vigilanza riguarda esclusivamente la tutela ambientale e zoofila, ma comprendiamo benissimo la paura che legittimamente i cittadini di queste zone esprimono”.

Nella nota, le guardie ambientali e zoofile riferiscono come sia stato comunicato che “in piena notte, precisamente dalla mezzanotte alle 3 del mattino circa, si organizzerebbero vere e proprie corse clandestine con alla guida spericolata di autoveicoli, nella maggior parte dei casi, dei giovani neopatentati. Da quanto apprendiamo continua la nota delle sentinelle Era – costoro organizzano vere e proprie corse competitive con tanto di partenza (con una ragazza presente che dà il via manco fossimo in Fast and Furios) e tanto di traguardo. In questo scenario assurdo ed altamente pericoloso, non manca neppure il premio al vincitore… trattasi di qualche birra nella maggior parte dei casi. I residenti – evidenziano nella loro nota le guardie ambientali – assisterebbero quindi, dalle loro abitazioni, a queste corse pericolosissime col fiato sospeso in quanto oltre la paura di qualche tragedia che coinvolga i ragazzi, preda della loro immaturità, temono anche di rientrare o uscire di casa proprio a quell’ora. Il rischio incidenti è davvero elevato, in quanto i protagonisti di queste corse clandestine occupano, coi rispettivi mezzi, entrambe le corsie di percorrenza. Ci hanno chiesto di vigilare su queste strade nelle ore notturne, ma è un controllo – ribadiscono i volontari ambientali – che non ci compete. Siamo convenzionati e autorizzati a vigilare su ambiente ed animali. Ciò non toglie, però, che il nostro animo volenteroso e dedito alla responsabilità, rende doverosa la segnalazione di questo incombente pericolo sulle strade, affinché i controlli degli enti preposti possano intensificarsi in tali zone”.

(fonte foto: Agorà Blog)

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?