Giuseppe Costanza, uomo di fiducia di Giovanni Falcone, incontra gli studenti a Locorotondo

/ Autore:

Cultura



«FALCONE diceva sempre che la mafia non è tanto la gente che ti spara, ma soprattutto quella che ti emargina, quella che ti lascia solo»: la testimonianza è di Giuseppe Costanza, l’autista personale e uomo di fiducia del magistrato Giovanni Falcone, sopravvissuto alla strage di Capaci del 23 maggio 1992. Sarà lui l’ospite dell’incontro organizzato presso l’II.SS “Caramia Gigante” a Locorotondo, lunedì 11 novembre 2019 alle ore 10,30 nell’auditorium “G. Boccardi”, nell’ambito del progetto di legalità che la direzione scolastica, coordinata dai prof.ri Angelantonio Salamina e Maurizio Palmisano, sta promuovendo nell’ambito delle attività didattiche ed in collaborazione con l’associazione Legalitria.

L’incontro sarà l’occasione per ascoltare la testimonianza di chi ha vissuto a stretto contatto con il giudice Giovanni Falcone, raccogliendo le sue confidenze, le gioie per i possibili successi e le preoccupazioni per i silenzi assordanti delle istituzioni a cui apparteneva e per cui era pronto a dare la vita. Come poi è successo. Tutto questo e, soprattutto, tutto quello che è avvenuto dopo quel 23 maggio 1992 Giuseppe Costanza lo ha raccolto in un libro “Stato di abbandono”, in cui riporta fatti ma soprattutto tante domande ed interrogativi a cui chi di competenza non ha ancora risposto.

«La presenza di Giuseppe Costanza è perfettamente inserita in quel percorso di conoscenza e di approfondimento delle mafie che l’associazione LegalItria sta portando avanti con le scuole del territorio» ha dichiarato il presidente di LegalItria prof. Angelantonio Salamina, che ha fortemente voluto questo incontro. «È con orgoglio e parecchia emozione che ospiteremo questo importante testimone dell’azione di uno dei testimoni di giustizia più apprezzato e riconosciuto che il nostro Paese, purtroppo, piange».

L’incontro avrà inizio alle ore 10,30 con i saluti istituzionali della dirigente scolastica II.SS. “Caramia Gigante” Angelinda Griseta, dei  sindaci di Alberobello e Locorotondo, rispettivamente,  Michele Longo e Tommaso Scatigna e del dirigente del Commissariato di Monopoli il vicequestore aggiunto Walter Lomagno.

Dialogherà con Giuseppe Costanza il sociologo e scrittore Leonardo Palmisano. Il dibattito verterà sui temi dell’impegno civile e della lotta alla mafia.

L’incontro è rivolto agli studenti ma è aperto alla cittadinanza.

Info e contatti:

prof. Angelantonio Salamina – Legalitria cell. 335 6524401

Prof. Maurizio Palmisano – I.I.S.S. “Basile Caramia” 


commenti

E tu cosa ne pensi?