Una raccolta fondi per i randagi in memoria di Alessandra

/ Autore:

Società


Una raccolta fondi per i cani randagi, un gesto piccolo ma significativo fatto nel nome di Alessandra Sallustio, che nella notte tra sabato e domenica ha perso sulle curve della provinciale 14 tra Ostuni e Martina Franca. I suoi amici, spontaneamente, hanno deciso di onorare la sua memoria organizzando una raccolta fondi (qui il link per la raccolta fondi) per l’associazione martinese “Angeli dei Randagi”, impegnata da anni per la tutela e la salvaguardia dei randagi.

Si può donare o tramite questo link oppure nel salvadanaio che gli amici hanno messo al Bar Adua.

Alessandra e l’associazione si erano conosciuti nel 2018 quando, impegnata come educatrice ambientale nella riserva delle Pianelle, aveva incontrato un meticcio, sperso nei boschi, che chiamò Martino. Grazie a questo fortuito incontro, e fortunato per Martino, adottato da una famiglia del nord Italia, Alessandra conobbe il lavoro dell’associazione, alla quale poi si iscrisse e ne divenne socia sostenitrice, come confermato da Carmelo Castellana, presidente di “Angeli dei Randagi”.

Castellana commenta così il gesto così il gesto degli amici: «Abbiamo pensato di organizzare un memorial dedicato ad Alessandra, da tenere ogni anno, per ricordare anche il suo impegno in favore degli animali». Nella raccolta fondi si legge: “Alessandra amava gli animali e la natura, siamo convinti che il modo migliore per tenere viva la sua memoria sia partecipare ad un progetto di salvaguardia a livello locale. Ogni contributo è utile”.

Onorare la memoria di Alessandra Sallustio attraverso l’impegno per gli animali, che amava moltissimo, fa bene sia ai randagi, sia a chi grazie a lei, rinnova la propria sensibilità.


commenti

E tu cosa ne pensi?