Coronavirus. L’opposizione chiede di ridurre tasse locali e acquistare materiale per mascherine

/ Autore:

Cronaca, Politica


I consiglieri della Lega Mauro Bello e Giacomo Conserva hanno presentato ieri due ordini del giorno per fronteggiare l’emergenza della pandemia da coronavirus. Mauro Bello chiede che i tributi locali vengano rideterminati: “rideterminare i termini di scadenza inerenti ai tributi comunali Tari, Tosap e altri tributi minori per il 2020 per famiglie e attività economiche; rimandare a data da destinarsi l’invio degli avvisi di accertamento tributi; sospendere le azioni esecutive relative ai tributi locali tutelare la cittadinanza intensificando i controlli e le attività relativi al rispetto del DPCM dell’11 marzo; acquistare materiale per la produzione di mascherine da consegnare ai laboratori locali che vorranno offrirsi per la produzione di dispositivi di protezione da donare alla cittadinanza con particolare riguardo ai non abbienti”.

Giacomo Conserva, invece chiede a sindaco e Amministrazione:

  • Se l’Amministrazione Comunale si è interfacciata con il Presidente della Provincia di Tarato e il Presidente della Regione per individuare delle strutture sanitarie suppletive in provincia , che saranno adibite solamente per gestire l’eventuale picco del Covid-19;
  • Quanti posti di Terapia Intensiva saranno aggiunti agli ospedali di Taranto e provincia ;
  • Quanti ventilatori saranno messi a disposizione per Taranto e Provincia;
  • Se l’Amministrazione Comunale ha contatto il D.G. della ASL per far anticipare l’apertura della Terapia Intensiva presso l’Ospedale del Comune di Martina Franca;
  • Se l’ospedale di Martina Franca , classificato di primo livello , ha individuato aree da adibire esclusivamente alle cure del Covid-19

Non sappiamo se queste domande troveranno risposta, ma certo è che in questa situazione di pura emergenza, che la comunità non ha mai vissuto e non c’è memoria se non andando indietro ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, l’auspicio è vedere unità.


commenti

E tu cosa ne pensi?