Protezione civile. Una raccolta fondi per i volontari

/ Autore:

Cronaca, Società


Ai volontari della Protezione Civile servono materiali e fondi, per questo hanno dato il via a una raccolta fondi per chiedere ai cittadini una mano. In questo momento di difficoltà, hanno bisogno di tutto. “Anche sul nostro territorio comunale le nostre associazioni locali sono impegnate 24/7 per questa emergenza. Regione ed Amministrazione Comunale ce ne riconoscono ampiamente merito. La provvidenziale “snellezza” operativa dei Volontari ha permesso l’immediato impiego per servizi essenziali alla cittadinanza con il presidio costante al COC (Centro Operativo Comunale) fin dai momenti propedeutici all’apertura ed attualmente con l’impegno della distribuzione farmaci e beni di necessità ai soggetti deboli e/o privi di una rete di sostegno oltre al monitoraggio sul rispetto del DPCM. Riconoscendo quella necessità di rapido intervento il Dipartimento di Protezione Civile ha autorizzato l’approvvigionamento diretto dei dispositivi di protezione per i volontari (mascherine, guanti, prodotti sanificanti per il personale ed i mezzi) da parte delle associazioni. Queste spese impreviste, unite alle già notevoli spese che le Associazioni devono affrontare per la gestione dei mezzi operativi stanno mettendo a dura prova le esigue risorse economiche delle stesse. Pertanto, saremmo grati a chi, anche con un piccolissimo contributo, volesse aiutarci a continuare il nostro servizio”

La raccolta fondi per l’ospedale di Martina Franca è invece arrivata a sfiorare i 17mila euro. Stefano Coletta, tra i promotori, spiega come saranno spesi i soldi, anche se l’ospedale di Martina Franca non rientra nella rete di emergenza per il Covid-19: “Stiamo acquistando materiale perché i casi sospetti arrivano ogni giorno. Ora sta arrivando materiale all’ospedale tramite la Protezione Civile nazionale, per cui compreremo solo quello che serve, senza sovrapporci”. Il Nuovo Quotidiano di Puglia, invece, ha aperto una raccolta per il Vito Fazzi di Lecce.

Per mettere ordine a tutte queste iniziative, Michele Emiliano ha comunicato che esisterà un solo IBAN a cui donare per gli ospedali: “Ringrazio tutti i cittadini per aver messo in moto spontaneamente questa catena di aiuti chi vuole dare una mano agli sforzi del sistema sanitario pugliese può da oggi utilizzare questo Iban ufficiale per le donazioni, che ci è stato richiesto da molti e che permetterà di agire imparzialmente sul territorio pugliese, in modo trasparente, a seconda delle necessità più urgenti“. L’IBAN è IT51 C030 6904 0131 0000 0046 029 intestato a Regione Puglia: nella causale bisogna inserire “Donazioni coronavirus Regione Puglia“. In questo modo sarà garantita una regia univoca per il supporto a strutture e persone impegnate nella gestione dell’emergenza (come scrive Repubblica).


commenti

E tu cosa ne pensi?