Controlli serrati per chi rientra in Puglia. La proposta di Fratelli d’Italia

In vista dei rientri in Puglia da altre regioni, chiediamo al presidente Michele Emiliano di intensificare la rete dei controlli disponendo che il personale sanitario effettui i tamponi agli arrivi sia degli autobus sia dei treni. Inoltre, che i sindaci possano recepire dalle compagnie di trasporto l’elenco dei passeggeri che arriveranno nelle varie città pugliesi“, scrivono i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Erio Congedo, Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Francesco Ventola e Ignazio Zullo.

È senza dubbio necessario che i cittadini collaborino e che si segnalino autonomamente alle autorità sanitarie ma un ulteriore controllo eviterebbe dimenticanze o difficoltà nell’autodenunciarsi. Questa misura garantirebbe l’osservanza delle ordinanze regionali e comunali, e scongiurerebbe un nuovo aumento della curva dei contagi nella nostra regione. Ci pervengono poi richieste di chi, vivendo e lavorando fuori regione e non potendo permettersi il regime di quarantena in Puglia perché costretto a rientrare al proprio domicilio, vorrebbe poter incontrare anche per pochissimi giorni i propri familiari; stessa richiesta per il caso inverso; per questi sarebbe opportuno pensare ad una deroga e auspichiamo che il presidente Emiliano sia sensibile al tema”.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.