Cocaina chiamata “babà”. Arrivano le condanne.

/ Autore:

Cronaca


Nelle conversazioni telefoniche chiamavano “babà” le dosi di cocaina. Ora arrivano le condanne per tre uomini, uno dei quali residente a Martina Franca. Come riporta il Quotidiano in edicola, quattro anni e 4 mesi di reclusione sono stati inflitti a carico di Martino Basta di 36 anni (con 18mila euro di multa). Sette anni, un mese e 10 giorni sono stati inflitti a carico di Giuseppe Desilvio di 53 anni, con multa di 30mila euro. Infine, a venti mesi di reclusione è stato condannato Patrizio Digiuseppe di 49 anni. È stato assolto dall’imputazione di spaccio in concorso con Basta il cittadino di nazionalità albanese Amarildo Troqe di 30 anni. 

Le indagini scaturirono dopo una perquisizione: durante il controllo vennero scovati 70 grammi di hashish, materiale per il confezionamento delle dosi, quattro bilancini di precisione, 60 grammi di mannite, sostanza utilizzata per il taglio dello stupefacente, e 215 euro, ritenuti legati all’attività di spaccio. In quella circostanza ci furono due arresti e si avviò una intensa attività investigativa conclusasi a novembre del 2019.


commenti

E tu cosa ne pensi?


Commenti