Sport di contatto: via libera in Puglia. La Regione anticipa tutti

/ Autore:

Politica, Sport


Mentre prosegue il botta e risposta tra il Ministro Spadafora e il CTS (Comtiato Tecnico Scientifico), che nei gironi scorsi aveva dichiarato la propria contrarietà alla ripartenza degli sport di contatto, la Regione Puglia anticipa tutti dando il via libera.

Il presidente della Regione Puglia, infatti, ha emanato l’ordinanza n.269 con la quale stabilisce che, a decorrere dal 25 giugno 2020, nel rispetto delle indicazioni tecniche operative definite dalle linee guida per la ripresa dello svolgimento degli sport di contatto, è consentita la ripresa degli sport di contatto sul territorio regionale.

Da oggi, quindi, in Puglia sarà possibile giocare a calcetto, basket, pallavolo, beach volley e riprendere le attività delle arti marziali, lotta e più in generale tutti quegli sport di contatto che fino a ieri non era possibile effettuare a causa dell’emergenza Covid-19.

“Il provvedimento è stato possibile grazie al basso rischio nell’andamento dell’epidemia nella nostra regione, come accertato dal dipartimento Promozione della Salute e confermato dall’ultimo report del responsabile del coordinamento emergenze epidemiologiche”. Così il governatore Michele Emiliano spiega il via libera in Puglia, da oggi, agli sport di contatto. “In tanti aspettavano questa ordinanza” ha concluso Emiliano.

La Regione Puglia, quindi, anticipa il governo nazionale che, invece, ha ancora rinviato la ripresa delle attività sportive da contatto.

Tra le misure di sicurezza da adottare nei centri sportivi, garantire la distanza di almeno un metro nelle docce e spogliatoi, uso obbligatorio della mascherina per tutti, tranne quando si gioca, accesso a scaglioni e pulizia frequente degli ambienti.

Qui le linee guida


commenti

E tu cosa ne pensi?