L’arte in un metro quadro. Il progetto artistico di Fausto Maxia nel centro storico

Parte il 3 settembre il progetto artistico “1m²”. Uno spazio di un metro quadro dedicato ad esposizioni temporanee nel Centro Storico di Martina Franca. Quest’operazione nasce dalla volontà di riportare l’arte a contatto con la strada e con il passante, creando un intervallo nel percorso quotidiano. La galleria è visitabile 24 ore su 24 durante i giorni di esposizione percorrendo Via Gian Battista Vico e curiosando con lo sguardo attraverso l’oblò del numero 26.

1m² “apre le sue porte” il 3 settembre con l’inaugurazione della serie personale “Fragmenta” dell’artista Fausto Maxia.

Fausto Maxia è nato a Iglesias nel 1957. Ha frequentato il liceo classico Tito Livio di Martina Franca e si è laureato in filosofia all’Università di Genova. Ha partecipato a mostre collettive e personali e, nel 2019, ha aderito al progetto ‘MacroAsilo’ di Giorgio De Finis, in quell’anno alla direzione del Museo di Arte Contemporanea di Roma. È socio dell’associazione di incisori ‘Alea Contemporary Art’ di Roma.

La serie ‘Fragmenta’ raccoglie schegge, residui e scorie, in un gioco di scomposizione e aggregazione che racconta la fatica del poeta – colui che fa: scegliere e legare insieme pezzi prima divisi, ricercare gerarchie e sensi, equilibri e armonie, inseguendo l’ostinato antico bisogno di tessere trame in un mondo caotico e ignoto.

Le opere esposte sono state realizzate con tecniche diverse e sono tutte eseguite o montate su tela: inchiostro di china su carta, grafite su carta, smalti su linoleum, incisione su linoleum, acquaforte a cera molle, incisione a secco, colori acrilici su tela.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.