Camera di Commercio. I presidenti Sportelli e D’Amore contro l’accorpamento Taranto-Brindisi

/ Autore:

Economia


Ieri pomeriggio, dalla sede della Prefettura di Taranto, si è svolto in call conference un incontro sugli accorpamenti delle Camere di commercio, organizzato dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Mario Turco, con la presenza delle Sottosegretarie al Ministero dello Sviluppo Economico con delega alle Camere di commercio, Alessia Morani, e con delega alle aree di crisi industriale, Alessandra Todde:

All’incontro, voluto dalla Camera di commercio di Taranto, hanno partecipato i Prefetti delle due province di Taranto e Brindisi, S.E. Demetrio Martino e S.E. Umberto Guidato; i Sindaci di Taranto e di Brindisi, Rinaldo Melucci e Riccardo Rossi, quest’ultimo anche in veste di Presidente della Provincia di Brindisi; il Presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Gugliotti; e, naturalmente, i Presidenti degli Enti camerali interessati, Luigi Sportelli e il neo – eletto Antonio D’Amore, i quali hanno argomentato sotto il profilo tecnico e politico le numerose ragioni per le quali il provvedimento è sbagliato, strumentale e lesivo delle economie provinciali e dovrebbe, consequenzialmente, essere stralciato dall’A.S. 1925 al momento in discussione presso la V Commissione del Senato. «I Sottosegretari hanno ascoltato con attenzione le ampie motivazioni avverso l’articolo 61 del “Decreto Agosto” – commenta il Presidente Sportelli – e, più in generale, di contrarietà ad azioni dirigiste che, già in prima battuta comporteranno il commissariamento della Camera di commercio di Brindisi e, con ogni probabilità, pure degli Organi ancora legittimamente insediati della Camera tarantina. Devo esprimere particolare apprezzamento per il Sen. Turco per la grande sensibilità e l’attenzione prestata all’argomento organizzando l’incontro di oggi, nonché ringraziare le altre Istituzioni presenti per il loro interesse e sostegno».
I Sottosegretari si sono, da ultimo, impegnati a verificare la possibilità di una proroga nella nomina dei Commissari. Nei prossimi giorni si conosceranno gli esiti delle interlocuzioni odierne.

«I Sottosegretari hanno ascoltato con attenzione le ampie motivazioni avverso l’articolo 61 del “Decreto Agosto” – commenta il Presidente Sportelli – e, più in generale, di contrarietà ad azioni dirigiste che, già in prima battuta comporteranno il commissariamento della Camera di commercio di Brindisi e, con ogni probabilità, pure degli Organi ancora legittimamente insediati della Camera tarantina. Devo esprimere particolare apprezzamento per il Sen. Turco per la grande sensibilità e l’attenzione prestata all’argomento organizzando l’incontro di oggi, nonché ringraziare le altre Istituzioni presenti per il loro interesse e sostegno».

I Sottosegretari si sono, da ultimo, impegnati a verificare la possibilità di una proroga nella nomina dei Commissari. Nei prossimi giorni si conosceranno gli esiti delle interlocuzioni odierne.


commenti

E tu cosa ne pensi?