Edilizia pubblica, online il modulo per l’acquisizione definitiva degli alloggi

/ Autore:

Società


Trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà per ERP, online il modulo della richiesta. Il Sindaco scrive a Decaro: “Il Ministero deve emanare un Decreto attuativo”. Di seguito nota della segreteria del sindaco di Martina Franca:

Il Comune di Martina Franca, con la delibera di Consiglio comunale n.16 del 5 marzo 2020, ha approvato il Regolamento che consente la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà per gli immobili costruiti nell’ambito degli interventi di edilizia residenziale pubblica (E.R.P.) convenzionati (art. 35 L. 865/71).

Si è trattato di un fondamentale provvedimento per molte famiglie che ora, finalmente, hanno la possibilità di acquisire definitivamente la proprietà del proprio alloggio.

Il Settore Patrimonio del Comune di Martina Franca ha predisposto il modulo di richiesta per la trasformazione del diritto di superficie in piena proprietà dell’area e per la determinazione del corrispettivo da versare. Il modello word, presente nella sezione modulistica del sito istituzionale del Comune, è scaricabile al link https://martinafranca.etrasparenza.it/archivio5_modulistica_0_20239.html

Successivamente, sempre d’intesa con il settore Patrimonio (tel. 080/4836329), si procederà alla stipula dell’apposita convenzione finalizzata alla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà.

Su questa tematica le recente legge 136/2018, ha introdotto importanti disposizioni che ampliano la possibilità di rimozione dei vincoli sul prezzo di vendita e/o sul canone di locazione ma il Ministero dell’Economia e delle Finanze non ha ancora predisposto il decreto attuativo.

Per questo, il Sindaco Franco Ancona ha interessato il Presidente dell’Anci, Antonio Decaro, chiedendo un pronto intervento nei confronti del Ministero, onde consentire a stretto giro l’emanazione del decreto attuativo che consentirà ai “nuovi” proprietari di vendere la propria abitazione secondo i prezzi di mercato.


commenti

E tu cosa ne pensi?