PMI e credito per le imprese. Nasce Rete Confidi Puglia

/ Autore:

Economia


Nasce Rete Confidi Puglia che si candida a intercettare risorse pubbliche per la concessione di garanzie a fronte di operazioni di prestito erogate attraverso piattaforme online (lending-based crowdfunding):

Il Sistema dei Consorzi di Garanzia Fidi Pugliese si arricchisce di una nuova e strategica presenza: la neo costituita RETE CONFIDI PUGLIA, nata dalla volontà condivisa di Artigianfidi Puglia, Confidi Confcommercio Puglia, Fidite L’Artigiana Cooperativa di Garanzia, espressione delle rispettive Associazioni di Categoria Confartigianato, Confcommercio e Confindustria.

Michele Facchini e Corrado Brigante, rispettivamente Presidente di Artigianfidi Puglia e L’Artigiana Cooperativa di Garanzia di Lecce, hanno sottolineato l’importanza storica delle decisioni assunte e la visione connessa a questa progettualità, anche in un’ottica di possibili future e maggiori sinergie fra i promotori della Rete.

Paolo Castellana, Presidente di Confidi Confcommercio e Nicola Di Donna, Presidente di Fidit, hanno a loro volta evidenziato l’importanza della Rete non solo per la gestione di Fondi Regionali ma anche quale strumento di accentramento di competenze tecniche/professionali volte allo sviluppo e all’innovazione dei Confidi e dei rispettivi prodotti da offrire alla vasta platea delle PMI pugliesi.

La Regione Puglia, a conferma della sua vocazione per la sperimentazione di soluzioni innovative in ambito creditizio, ha emanato a fine luglio un apposito Bando finalizzato alla concessione di garanzie consortili a favore di operazioni di credito attivate da micro e piccole imprese, esclusivamente per il tramite di piattaforme di Lending.

La Rete Confidi Puglia, grazie a questo nuovo strumento creditizio, innovativo per la concessione delle garanzie consortili a fronte di operazioni di credito attivate esclusivamente da piattaforme di Lending, offrirà alla vasta platea delle PMI pugliesi un’ulteriore opportunità, garantendo finanziamenti fino ad un massimo di € 30.000,00, a condizioni vantaggiose e con tempi di istruttoria ed erogazione assolutamente ridotti.


commenti

E tu cosa ne pensi?