Coronavirus: 32 positivi e 7 persone in isolamento ad Alberobello.

/ Autore:

Cronaca


I nuovi dati del contagio ad Alberobello, diffusi dal sindaco Michele Longo, in base alla informazioni ricevute in data odierna dalla Prefettura, parlano di 32 positivi al Coronavirus, di questi, 21 sono nelle proprie abitazioni e 11 sono gli anziani ospiti alberobellesi della casa di riposo Fondazione “Giovanni XXIII”. A questi si aggiungono 7 cittadini che si trovano in isolamento fiduciario in attesa di tampone.

Preciso che il totale dei positivi della casa di riposo è di 50 ospiti – commenta il sindaco di Alberobello Michele Longo – mentre tre anziani sono negativi e si trovano in un’ala della struttura separata dalle stanze restanti. Comunico, inoltre, che la prof.ssa Giusi Landi, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo ‘Morea-Tinelli’ mi ha informato che tra i positivi e tra quelli in attesa di tampone ci sono alcuni familiari riconducibili a studenti di due classi delle Medie. Preciso che al momento non ci sono casi di positività nella scuola, ma casi di genitori di studenti in attesa del risultato del tampone. La prof.ssa Landi mi ha comunicato che in queste due classi le famiglie hanno optato tutte per la didattica a distanza. Una scelta di cautela e di prudenza nell’ottica di un grande senso di responsabilità per il quale ringrazio le famiglie, a cui va la mia vicinanza e il mio abbraccio.

I dati – continua il sindaco – sono in linea con quelli degli ultimi giorni. In accordo con il dipartimento di prevenzione della Asl, guidato ad Alberobello in modo impeccabile dal dott. Vito Ricci, monitoriamo costantemente la situazione sul territorio. Siamo sempre in contatto con la casa di riposo e con lo staff di medici che operano all’interno e con il direttore sanitario, il dott. Giovanni Intini, grazie al quale la situazione è controllata con dedizione e impegno massimo. Proprio il dott. Intini nei giorni scorsi ha acquistato a proprie spese e donato alla Fondazione carrelli porta cartelle cliniche, contenitori per farmaci, cartellonistica, alcol e dispenser. Alla casa di riposo inoltre sono arrivate donazioni di farmaci anti Covid di benefattori che preferiscono restare anonimi. A loro, al dott. Intini e al suo staff, composto dalla dott.ssa Rosa Donnaloia e dal dott. Francesco Mirizzi, va il grandissimo grazie di tutta la Comunità di Alberobello. La generosità, la dedizione e l’impegno che questi straordinari medici stanno mettendo a servizio dei nostri cari anziani ospiti ci riempie il cuore di gratitudine con l’auspicio che la situazione nella casa di riposo possa procedere sempre verso un miglioramento e allo stesso tempo con il pensiero sempre rivolto a tutti i nostri anziani, agli ospiti ricoverati in ospedale e a tutti gli alberobellesi positivi e quanti sono bloccati a casa in quarantena, a cui va la mia vicinanza e quella di tutta la Comunità.”

Ai cittadini – conclude il sindaco Longo – dico di prestare fede solo alle notizie accertate che continuerò a comunicarvi con puntualità appena mi saranno fornite dall’autorità sanitarie e dalla Prefettura.


commenti

E tu cosa ne pensi?