Pedonalizzazione Corso Messapia. Commercianti e cittadini chiedono un incontro urgente

/ Autore:

Società


Partiranno a primavera i lavori di pedonalizzazione di Corso Messapia, come da progetto da un milione di euro presentato nell’ambito del Sisus. La progettazione è stata presentata il 5 ottobre scorso a Palazzo Ducale ma in quella sede invece di raccogliere il plauso entusiasta dei commercianti della via dello shopping martinese, l’Amministrazione raccolse una serie di dubbi che, tuttora, non sono stati fugati, tanto che residenti e esercenti della via hanno inviato una lettera al Comune con richiesta urgente di convocazione.

Nella nota, firmata da Confcommercio, il comitato di via Corso Messapia e dintorni e dal comitato dei cittadini di Corso Messapia, è scritto: “Dopo un primo incontro informale coi tecnici incaricati del progetto, durante il quale sono state evidenziate dagli scriventi varie necessità di approfondimenti circa le mancanti valutazioni di impatto sulla viabilità, sul traffico alternativo e sulle scelte progettuali, purtroppo ad oggi non abbiamo ricevuto alcun aggiornamento in merito“. Nessun contatto, quindi: “Riteniamo sia urgente e improcrastinabile il riavvio di un confronto costruttivo, considerata la crescente preoccupazione di imprese e cittadini sulla ipotesi di pedonalizzazione che ci è stata paventata per le vie brevi“.

A un mese dalla presentazione avvenuta a Palazzo Ducale, alla presenza dei progettisti, e dopo l’approvazione in giunta del progetto definitivo, avvenuto il 5 ottobre scorso, i cittadini alzano il dito e chiedono di essere ascoltati su un’idea che rivoluzionerà la vita di tutta la città. Massa, durante l’incontro, aveva chiesto numi sul piano di traffico alternativo, ma sembra che ai progettisti, Immacolata Resta e Michele Sgobba, quest’ultimo ha presentato il progetto, mancasse questo dato.


commenti

E tu cosa ne pensi?