“Abito a 20 metri da Alberobello, ma sono di Martina” e serve l’autocertificazione per fare la spesa

/ Autore:

Società ,


“Sono un cittadino di Martina Franca ma purtroppo abito a 15 km dalla città, praticamente a 20 metri da Alberobello”. Inizia così un messaggio di un nostro lettore, che condivide con noi un disagio, piccolo ma significativo. È lontano dal centro, e si sente lontano anche dai pensieri di Palazzo Ducale. Lungo la sua strada, a sinistra è Martina, a destra Alberobello: basta uscire da casa che si è in un altro comune, in un’altra provincia.

“Abito in una zona dove il Comune è interessato solo nel periodo della campagna elettorale, ora che purtroppo ci troviamo in una situazione dove per poter far benzina o fare una passeggiata il comando di Polizia Locale di Martina mi consiglia di dover fare l’autocertificazione perché purtroppo le mie necessità primarie sono a 200 metri”. Sono le conseguenze della zona arancione, della necessità di un’autocertificazione per spostarsi da un comune all’altro. Il cittadino si sfoga, e vorrebbe qualche servizio in più, perché si sente abbandonato dal suo Comune.

“Mi chiedo ma il comune di Martina pensa a tutelare in queste situazioni le persone che abitano a 15 km e per poter raggiungere il proprio comune devono passare prima da Alberobello poi Locorotondo e poi arrivare nella propria città? Oppure noi dobbiamo essere solo costretti a pagare delle tasse a un comune che ci ha dimenticati e si ricorda di noi solo nelle votazioni?” scrive il nostro lettore.

Il comune di Alberobello sembra più sensibile: “È un problema di cui ho già informato il comune di Alberobello che purtroppo non può far nulla, ma ha messo a disposizione per noi residenti nella periferia le agevolazioni dei parcheggi a pagamento”.

Infine: “Scusate lo sfogo ma sono un po’ di anni che combatto per questo”.


commenti

E tu cosa ne pensi?