La Orizzonti Futuri Onlus dona un defibrillatore all’I.C. Giovanni XXIII

/ Autore:

Politica


Un messaggio di riconoscenza, più che un dono, la consegna di un defibrillatore semiautomatico all’I.C. Giovanni XXIII di Martina Franca, da parte dell’associazione Orizzonti Futuri Onlus (http://www.orizzontifuturi.it/), in collaborazione con il sindacato CONFASI MARTINA FRANCA, associata alla Conf.A.S.I. – Confederazione Autonoma Sindacati Italiani (http://www.confasi.it/).

La cerimonia di consegna del prezioso strumento svoltasi in data odierna, presso l’I.C. Giovanni XXIII di Martina Franca ha visto la partecipazione, oltre che della Dirigente Dott.ssa Maria Blonda, anche del consigliere nazionale della Orizzonti Futuri Onlus, nonché, Presidente nazionale della Conf.A.S.I. Antonio La Ghezza e di Giuseppe Caruso e Maria Luigia D’Arcangelo, rappresentanti della sede territoriale di Martina Franca dell’Associazione Sindacale Conf.A.S.I. (https://www.facebook.com/confasimartinafranca/).

Il tema apertura o meno delle scuole è stato, in questi mesi, oggetto di discussione a tutti i livelli, nazionale, regionale e locale, dovendosi mettere sul piatto della bilancia salute ed istruzione.

L’Avv. Maria Luigia D’Arcangelo, referente del sindacato CONF.A.S.I. MARTINA FRANCA, che oltre ai servizi di assistenza fiscale e patronato, si occupa di assistenza sindacale a docenti e personale A.T.A., ha spiegato che la Orizzonti Futuri Onlus, la quale da sempre opera nel sociale, con particolare attenzione alle fasce più deboli della società, ed il sindacato Conf.A.S.I. di Martina Franca hanno inteso questa donazione come messaggio di riconoscenza nei confronti dell’istituzione scolastica Giovanni XXIII.

Il lavoro di “squadra” della Dirigente Dott.ssa Maria Blonda, del personale docente ed A.T.A. ha consentito l’inizio della scuola in totale sicurezza, adottando misure anche oltre quanto previsto dalla normativa anti Covid. Tanti gli sforzi messi in atto: dalla formazione ed equipaggiamento del personale, all’ingresso scaglionato in più fasce orarie dei bambini, con porte distinte per classe ed alla quotidiana e frequente disinfezione degli ambienti, giubbotti, zaini, materiale scolastico e giochi. Tante le riunioni online con i rappresentanti dei genitori per aggiornare costantemente sulle attività e sugli sviluppi relativamente all’apertura/chiusura scuola.

L’I.C. Giovanni XXIII ha, dunque, dimostrato che con le dovute accortezze l’apertura può essere garantita, soprattutto, per assicurare continuità non solo formativa ai nostri figli.


commenti

E tu cosa ne pensi?