Scuola e Covid. Il Collettivo 080 presenta la Carta dei Diritti in DaD

/ Autore:

Società


Oggi, mercoledì 13 gennaio, in un momento così difficile per il mondo scolastico ed in particolare per i più giovani, il Collettivo 080-Rete degli Studenti Medi presenta la Carta dei Diritti in DaD, un documento per offrire agli studenti uno strumento di tutela per fronteggiare le piccole e grandi emergenze che frequentemente avvengono durante la didattica a distanza (DaD).

Dopo quasi un anno di DaD, un periodo che gli studenti hanno subito duramente a livello sociale e psicologico, la Ministra dell’Istruzione Azzolina sta finalmente comprendendo gli effetti a lungo termine di questo nuovo metodo per l’erogazione della didattica, di certo abusato dalla scuola italiana in questa lunga fase pandemica. I dati di Save the Children sono allarmanti e confermano ciò che abbiamo sempre sostenuto riguardo la DaD. La Onlus certifica il forte rischio di dispersione scolastica, legandolo a problemi motivazionali e di mancanza di strumenti.

Sebbene il lavoro per migliorare la situazione scolastica italiana e regionale sia più lungo e complesso, il Collettivo 080-Rete degli Studenti Medi vuole fare il primo passo consegnando alle studentesse e agli studenti la Carta dei Diritti in DaD, un documento frutto di un lavoro di studenti per studenti. 

“Al momento sembra che non ci siano spiragli e che la didattica a distanza durerà ancora per un po’ – dichiara Nicola Coppola, coordinatore del Collettivo 080- Rete degli Studenti Medi – Per questo abbiamo scelto di lavorare su un qualcosa che potesse essere allo stesso tempo utile e costruttivo per gli studenti”

Per far approvare la carta nella propria scuola bisogna presentarla al comitato studentesco (l’assemblea dei rappresentanti di classe) e ai propri rappresentanti per formulare una richiesta al consiglio di istituto, l’organo che può ratificare ufficialmente la carta nella propria scuola.

“Siamo consapevoli che l’iter può apparire complesso – continua Coppola – per questo ci mettiamo a disposizione degli studenti interessati, che invitiamo a contattarci per qualsiasi necessità o problema.”

“In questo momento di disagio che stiamo vivendo – afferma Coppola – è fondamentale far ripartire la democraticità studentesca all’interno della scuola tramite il confronto interno e la Carta dei Diritti in DaD offre una possibilità. Una scuola democratica e sicura non può che partire dagli studenti!”

Carta dei Diritti in DaD: https://drive.google.com/file/d/11oi2Y09sMLP2XpgjNCZ5jrI3mEOjcjsG/view?usp=sharing


commenti

E tu cosa ne pensi?