Locorotondo: rinviato il servizio mensa scolastico

/ Autore:

Politica


Questa mattina il primo cittadino di Locorotondo Antonio Bufano ha annunciato il rinvio del servizio mensa scolastica.

“Come vi avevo anticipato qualche giorno fa, di concerto con l’assessore alla pubblica istruzione Ermelinda Prete, che ringrazio per il lavoro che sta svolgendo, – ha dichiarato il sindaco- inizialmente avevamo paventato la possibilità che il servizio mensa potesse partire il prossimo 8 febbraio. Ci eravamo tuttavia riservati di decidere, dati alla mano, l’opportunità di una tale scelta.Seppur ad oggi, nel nostro territorio, l’indice dei contagi continui a rimanere contenuto (e, per questo, ringrazio il senso di responsabilità di tutti), le problematiche relative all’attivazione del servizio mensa per i nostri piccoli alunni rimangono insuperabili. Questo dipende da due fattori importanti: il mantenimento, da parte della regione, di una didattica mista (in presenza e a distanza), e l’impossibilità per noi di fornire dunque un numero certo all’azienda appaltatrice del servizio per l’erogazione dei pasti. Questo perché molti di coloro che hanno fatto richiesta del servizio mensa, ad oggi continuano a optare per una didattica a distanza. Le due cose risultano dunque incompatibili.Nei giorni scorsi, alla presenza della dirigente scolastica e dei capigruppo della minoranza, si è svolta una cabina di regia in cui sono stati evidenziati questi aspetti. Il servizio è stato rimodulato (quando partirà non si svolgerà più nel refettorio ma presso le aule) e, con il supporto dell’assessore Prete, ulteriori informazioni sulla modalità di svolgimento vi saranno fornite nei prossimi giorni.Fatte queste premesse, è plausibile come risulti impossibile far partire il servizio l’8 febbraio prossimo. Abbiamo dunque deciso di attendere la nuova ordinanza regionale sul prosieguo della didattica e, successivamente, di riservarci la possibilità di assumere una nuova decisione.Comprendo la preoccupazione dei genitori, legate soprattutto all’aspetto organizzativo, ma vi assicuro che da parte nostra c’è la totale disponibilità di garantire il servizio, garantirlo in piena sicurezza per tutti, e soprattutto di mettere in condizioni l’azienda di lavorare serenamente e senza alcun disguido.”

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?