Covid. Prove di lockdown ad Alberobello: scuole, parchi e musei chiusi, coprifuoco anticipato, sospese tutte le attività sportive

/ Autore:

Società


Con Ordinanza n. 29 R.G. del 09/03/2021, con validità dal 10 fino al 21 marzo 2021, con possibilità di ulteriore proroga e/o modificazione in ragione dell’evolversi della situazione epidemiologica, il sindaco di Alberobello, Michele Longo, ha emanato nuove misure restrittive per il contenimento della diffusione del virus Sars-Cov-2

L’ordinanza prevede, tra le altre cose, la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, coprifuoco anticipato alle 17 per i minori di 16 anni e alle 20 per tutti gli altri, sospensione del mercato settimanale e di tutte le attività sportive, agonistiche e non, chiusura di tutte le attività commerciali alle ore 20 e chiusura totale, eccetto farmacie e parafarmacie, per la domenica.

Di seguito le nuove misure:

Sospensione di tutte le attività didattiche in presenza di tutte le Scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale, comprese le scuole paritarie. Tutte le attività didattiche, nessuna esclusa, anche se rivolte agli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, al solo scopo di tutelarne il bene primario della salute, proseguiranno nella metodologia a distanza (D.A.D.).

Sospensione dell’attività dei servizi educativi di gestione pubblica (Asilo Nido comunale) e privata presenti sul territorio, compresi gli oratori.

Divieto di muoversi sul territorio comunale, a partire dalle ore 20:00 e fino alle ore 5:00 del giorno successivo, fatte salve motivate esigenze di salute e lavoro che dovranno essere attestate mediante autocertificazione.

Divieto assoluto per i minori di 16 anni, di muoversi sul territorio comunale, dalle ore 17:00 alle ore 07:00 del giorno successivo, se non accompagnati da un genitore/familiare maggiorenne.

A partire dalle ore 20:00 e fino alle ore 05:00 del giorno successivo, di consentire gli spostamenti con l’animale da affezione solamente in prossimità della propria abitazione.

Chiusura dei distributori automatici per la somministrazione di alimenti e bevande, presenti sul territorio comunale, dalle ore 18:00 alle ore 05:00 del giorno successivo. Consentite le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) dalle ore 5:00 fino alle ore 18:00. Dopo le ore 18:00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.

Resta consentita senza limiti di orario, la ristorazione negli alberghi e in altre strutture, la ristorazione con consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.

Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dal codice ATECO 56.3 (ovvero bar, pub, birrerie, caffetterie, enoteche e altri esercizi simili senza cucina), l’asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18:00. Dopo le ore 18:00 è vietato la consumazione sul posto e nelle adiacenze dei suddetti esercizi è consentita solo la consegna a domicilio.

Chiusura al pubblico di tutte le altre attività commerciali e artigianali, a partire dalle ore 20:00 e fino alle ore 5:00 del giorno successivo.

Nelle giornate di domenica 14/03/2021 e di domenica 21/03/2021 tutte le attività commerciali e artigianali, nessuna esclusa, eccetto le farmacie e parafarmacie devono osservare la chiusura al pubblico per l’intera giornata.

Chiusura di tutti i parchi, giardini e campetti di quartiere presenti sul territorio comunale, dalle ore 18:00 alle 05:00 del giorno successivo;
La chiusura al pubblico 0-24 per tutto il periodo di vigenza del presente provvedimento di Villa Donnaloja. La chiusura di tutti i Musei, Biblioteche civiche e private, comprese le sezioni dedicate ai minori, presenti nel territorio comunale.

Sospensione del mercato settimanale, nelle giornate di giovedì 11 e 18 marzo 2021, ad eccezione del settore alimentare con contingentamento delle entrate e delle uscite.

Sospensione dell’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sia all’aperto che al chiuso, non saranno consentite gare sportive agonistiche e non. Pertanto è possibile svolgere attività motoria all’aperto ed in forma individuale.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?