Vaccini ai dipendenti comunali. Replica PD a FDI: sciacallaggio mediatico e zero fatti concreti

/ Autore:

Politica


Continua il botta e risposta a colpi di comunicati stampa fra i coordinamenti cittadini di PD e Fratelli d’Italia in merito alla questione dei vaccini somministrati ai dipendenti comunali di Martina Franca. Dopo le dichiarazioni dei meloniani circa il presunto “delirio di onnipotenza” dei dem, arriva oggi la controrisposta PD:

Ci vediamo costretti a dover rispondere all’ennesima nota stampa del Partito della Meloni che da alcune settimane, grazie alla continua presenza sulle testate giornalistiche locali, abbiamo avuto il piacere di sapere che esiste anche nelle nostra città.

Vorremo partire da una parte della loro dichiarazione che però racchiude il tutto: “Il nostro non vuole essere assolutamente un atto di accusa nei confronti di coloro che i vaccini, probabilmente e incautamente, hanno ricevuto, ma nei confronti di chi ha fatto sì che questo accadesse, macchiandosi di una responsabilità morale, e le sedi competenti accerteranno quella giuridica”. Sollecitiamo i rappresentanti Meloniani a fare proprio quello che scrivono, ossia adire le vie legali denunciando chi ha deciso di vaccinare, secondo loro contra legem, i dipendenti comunali e di informare la nostra comunità su tutti i passaggi, partendo proprio dal soggetto che verrà denunciato, che per ovvie ragioni non potrà essere il Sindaco che non ha il potere di scegliere proprio un bel niente in merito a chi deve essere vaccinato e quando.

Per quanto concerne la chiarezza, noi, siamo stati fin dal principio trasparenti rispetto a quanto è stato fatto, e abbiamo avuto modo di chiarire sia mezzo stampa sia in sede dell’ultimo Consiglio Comunale. Proprio per anteporre l’interesse dei cittadini alle questioni “politiche” torniamo a chiedere con forza ai componenti di Fratelli di Italia di denunciare nelle sedi competenti e non solo con le note stampa i comportamenti poco chiari, così da smascherare la “furbata” di cui parlano.

In ogni caso ci auguriamo di non dover continuare ad assistere a questo sciacallaggio mediatico, che qualora non dovesse essere tradotto in fatti concreti nulla avrebbe a che vedere con la tutela della nostra comunità. Tutela che da sempre è il faro della nostra azione politica e amministrativa.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?