Riaperture bar e ristoranti all’aperto. CasaImpresa chiede un tavolo tecnico per il tarantino

/ Autore:

Società


Pubblici esercizi. Tavolini per strada e nelle piazze. Intermite (CasaImpresa): “Si apra un dialogo costruttivo ed equilibrato anche a Taranto e provincia”:

“Il confronto in atto nella vicina Bari sulla opportunità da dare ai titolari dei pubblici esercizi di riavviare le loro attività utilizzando gli spazi esterni, e quindi sistemando tavolini nelle piazze e per strada, deve assolutamente essere intrapreso anche a Taranto e provincia”. La Presidente di CasaImpresa Taranto, Francesca Intermite interviene a proposito della necessità di cercare di comune accordo soluzioni alla necessità di riaprire bar e ristoranti.
“Vanno individuate – prosegue Intermite – attraverso il dialogo soprattutto con le amministrazioni dei vari comuni della Provincia di Taranto, vie percorribili al fine di far ripartire le attività, invogliando la cittadinanza ad un graduale ritorno alla normalità, e rispettando insieme l’esigenza di non soffocare luoghi di particolare interesse storico-culturale o particolarmente trafficati. Quello che va cercato è il giusto mezzo per contemperare i bisogni di tutti, soprattutto in un territorio come quello pugliese, per il quale non nascondiamo una certa preoccupazione, dati i ritardi nella ripartenza”.
“Con la complicità della bella stagione, la categoria sarà ben lieta di allestire spazi esterni in modo da renderli accoglienti e al tempo stesso sicuro per clientela e lavoratori”.

D’altro canto – la Presidente di CasaImpresa sposta l’attenzione su un altro tema di centrale importanza – vanno incrementate le vaccinazioni e, a questo proposito, sarebbe opportuno aumentare il numero delle dosi disponibili a Taranto, in maniera da procedere con il più alto numero di somministrazioni possibili, prima delle riaperture. Assolutamente necessario avviare al piú presto il piano vaccinale per i dipendenti delle imprese del turismo, che si apprestano a partire per la stagione piú intensa dell’anno”.

CasaImpresa intanto ha dato il via alle procedure per la verifica della disponibilità dei vaccini per i dipendenti degli associati, vista la previsione del protocollo di vaccinazioni sui luoghi di lavoro del 6 aprile u.s..

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?