Contrasto alla Xylella, le prescrizioni e gli inviti per proprietari e conduttori degli uliveti

/ Autore:

Società ,


La Giunta Regionale ha approvato nei giorni scorsi il Piano regionale di contrasto a Xylella 2021.

Novità principale è l’obbligatorietà su tutto il territorio regionale del controllo della popolazione giovanile del batterio (sputacchina) mediante l’eliminazione della vegetazione erbacea, nel periodo dal 10 aprile fino al 10 maggio, tramite l’esecuzione di lavorazioni su tutte le superfici agricole extragricole, private e pubbliche, ed in tutti i terreni incolti consistenti in aratura, fresatura o trinciatura. Su terreni impervi e rocciosi è possibile ricorrere al diserbo con mezzi fisici (fuoco/vapore) o, in ultima alternativa, al diserbo chimico. Sono esclusi i soli terreni con colture erbacee in atto quali cereali, proteaginose, colture orticole da pieno campo e industriali, colture foraggere e colture floricole.

Tale obbligo riguarda tutti i:

  • proprietari/conduttori di terreni agricoli;
  • proprietari/gestori (privati o pubblici compreso i comuni) delle superfici agricole non coltivate, aree a verde pubblico, bordi delle strade, canali e superfici demaniali.

Attuando le suddette misure non viene comunque azzerata del tutto la popolazione giovanile e pertanto occorre procedere con le misure, fortemente raccomandate, per il controllo della popolazione adulta consistenti in:

  • effettuazione di potatura e spollonatura degli ulivi eseguita entro il periodo primaverile, e comunque prima di effettuare le predette lavorazioni. Pratiche utili a ridurre la quantità di inoculo batterico potenziale, sfavorire il vettore e agevolare la distribuzione di agro farmaci.
  • N. 2 trattamenti fitosanitari contro i vettori adultidi Xylella da effettuarsi solo su olivo e mandorlo, il primo tra il 15 ed il 30 Maggio, il secondo tra il 15 e il 30 giugno, comunque distanziati di 20- 25 giorni. Per ridurre la popolazione sopravvissuta alle lavorazioni, necessario intervenire con fitofarmaci autorizzati a base di acetamiprid, fosmet e spinetoram (per l’olivo), deltametrina (per olivo, mandorlo e nei vivai),olio essenziale di arancio dolce e piretrine (questi ultimi due autorizzati in deroga ed ammessi per l’agricoltura biologica su olivo).

Tutti i cittadini sono, inoltre, invitati ad osservare le seguenti indicazioni:

  • assicurarsi di non avere sugli abiti e sulle scarpe vettori prima di risalire sul mezzo di trasporto;
  • disinfestazione e pulizia dei mezzi di trasporto di persone, cose ed animali;
  • bloccare l’accesso ai fondi onde evitare che entrino e circolano mezzi e persone;
  • bloccare l’accesso ai fondi per evitare il pascolamento;
  • particolare attenzione va fatta sui mezzi dei contoterzisti agricoli che si spostano da un fondo all’altro ma soprattutto da una zona delimitata all’altra;
  • attenzione va rivolta ai mezzi turistici che si soffermano in aree con presenza di piante ospiti, soprattutto l’olivo.

In caso di acquisto di piante ospiti di cui all’allegato 1 della Decisione UE/2015/789 e s.m.i., per successivo impianto o commercializzazione, è obbligatorio che le stesse siano accompagnate dal passaporto delle piante. Le comunicazioni inerenti l’attuazione delle presenti misure fitosanitarie saranno pubblicate sul sito istituzionale www.emergenzaxylella.it.

L’elenco delle piante ospiti alla Xylella fastidiosa è disponibile sul seguente sito: http://ec.europa.eu/food/plant/planthealth biosecurity/legislation/emergency measures/indexen.html

I cittadini, in caso di individuazione di piante contagiate e/o conoscenza della presenza di piante contaminate dal batterio Xylella fastidiosa, devono a contattare con sollecitudine l’Osservatorio fitosanitario regionale e/o il Comando della Polizia Locale.

Ad integrazione delle suddette misure

il Sindaco invita

i proprietari, conduttori e/o gestori a qualsiasi titolo di fondi rustici, terreni e aree di qualsiasi natura e loro pertinenze nell’intero territorio comunale a ripulire i cigli stradali e/o le banchine prospicienti i predetti siti mediante rasatura, bruciatura assistita o estirpazione delle erbe e/o sterpaglie.

Vi lasciamo con l’opuscolo informativo redatto dal Comune di Martina Franca:

https://www.comune.martinafranca.ta.it/moduli/downloadFile.php?file=oggetto_notizie/211121309571O__OOpuscolo-Infoxylella-2021-4p.pdf

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?