Locorotondo: incontro conclusivo del progetto “The Black Mirror”

/ Autore:

Politica


Si è concluso giovedì 3 giugno 2021 il progetto “The black mirror”. Punto focale la riflessione sull’utilizzo da parte dei ragazzi delle nuove tecnologie, in particolar modo dell’eccessivo utilizzo registrato con l’avvento della pandemia, condotto dallo psicologo Antonio Calamo Specchia.

Il progetto, finanziato per il secondo anno consecutivo dal Comune di Locorotondo – Assessorato alle Politiche Sociali, in sinergia con il Centro Risorse Famiglia, ha fatto emergere risorse e limiti del mondo del web, al tempo stesso risultato essere mezzo indiscusso per l’espressione di sé e al tempo stesso fonte di pericolo: dipendenza, isolamento e cyberbullismo, queste le conseguenze più grandi.

Il ciclo di incontri si è articolato tra sedute di ascolto per ragazzi unito ad un produttivo confronto con i loro genitori. In questo quadro si è delineato chiaramente il messaggio che i figli rivolgono ai genitori: il web è importante per loro, ma per combattere il rischio dell’isolamento e della solitudine è importante instaurare un rapporto familiare basato sull’ascolto e sul dialogo, perché solo insieme si possano affrontare le difficoltà di un mondo che, esattamente come quello reale, esorta gli adulti a diventare guida attenta e consapevole per i più piccoli.

“Il mondo del web è in continua evoluzione – commenta l’Assessore alle Politiche Sociali Paolo Giacovelli – e noi abituali frequentatori dei social e cyberspazi dobbiamo essere consapevoli che la velocità della tecnologia e le diverse finestre che si aprono ad esso possono contenere delle trappole. I nostri ragazzi devono saperle riconoscere e devono aiutare chi ci sta cadendo o c’è caduto. I genitori non devono essere lasciati soli.

Ringrazio lo psicologo dott. Specchia per aver creato un progetto a misura di ragazzi e adulti, il Centro Risorse Famiglia per il supporto, i ragazzi e i loro genitori per l’attenzione prestata. Ringraziamento particolare al Dirigente dell’Istituto Comprensivo Statale “Marconi – Oliva” prof.ssa Grazia Convertini per aver accolto l’invito e all’Assistente Sociale Pasquina Ceglie per essere state presenti ad ogni incontro: segno di grande collaborazione tra le Istituzioni più importanti della Città.”

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?