Showroom per ospitare e valorizzare le eccellenze: il GAL Valle d’Itria a supporto del territorio

/ Autore:

Società


Si è tenuto ieri, 7 giugno, l’ultimo dei webinar del GAL Valle d’Itria. Occasione per presentare un bando dedicato allo sviluppo delle filiere agroalimentari in Valle d’Itria ma soprattutto momento di confronto e condivisione con due imprenditrici del settore, Angela Santoro dell’omonimo Salumificio e Beatrice Lucarella, dell’omonimo frantoio, ambasciatrici del bello e del buono di questo angolo di Puglia.

“Parlare di filiere agroalimentari in Valle d’Itria vuol dire raccontare tante belle storie di famiglia. Con questi 300 mila euro messi a bando vorremmo vedere nascere show room tipici del territorio in grado di offrire non solo qualità e sicurezza dei prodotti ma ancor di più in grado di trasmettere la passione di questa terra ai tanti visitatori che nei prossimi mesi attraverseranno la Valle d’Itria”. Ha dichiarato il Presidente Giannicola D’Amico in chiusura dell’evento.

Il bando, ricordiamo, finanzia la creazione di punti di vendita che vedano l’integrazione di almeno 4 filiere agroalimentari locali. Per un valore massimo di progetto pari a 150 mila euro finanziati in forma di contributo in conto capitale fino al 50% del costo totale ammissibile. È possibile realizzare, ristrutturare e ammodernare impianti anche di condizionamento, ristrutturare gli immobili, arredare lo show room, introdurre gli impianti e tecnologie funzionali alla razionalizzazione del ciclo di commercializzazione ed acquisire programmi informatici e brevetti/licenze (per ulteriori dettagli si rimanda al bando).

Per ulteriori dettagli è possibile contattare lo Sportello informativo del GAL o visitare l’area dedicata ai bandi sul sito web www.galvalleditria.it

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?